Caos e disagi all’Ufficio Anagrafe di Pastena, il Comune ricorre a nuove assunzioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa

Uffici comunali, solo 15 i dipendenti in servizio. A settembre – come titola il quotidiano “Le Cronache” – si procederà con nuove assunzioni grazie al maxi concorso Formez.

“Basta strumentalizzazioni, a settembre entreranno in servizio nuovi dipendenti grazie al concorso della Formez, De Luca (il governatore della Regione Campania ndr) ci sta salvando, letteralmente”.

Prova a mettere a tacere le polemiche l’assessore alla Cultura, con delega agli uffici anagrafici, Antonia Willburger, in quota Psi, dopo quanto accaduto lunedì mattina dinanzi l’ufficio anagrafe di via Madonna di Fatima e in via Picarielli dove, a causa del caos e dei disagi è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine per placare l’ira dei cittadini, molti dei quali in attesa già dall 6.30 del mattino.

In servizio, infatti, vi era un solo dipendente che ha dovuto fare i conti anche con una serie di disservizi tecnici, tra urla e richieste di intervento immediato proprio da parte dei carabinieri. Una condizione che accomuna tutti gli uffici comunali, non solo l’anagrafe che “vivono un momento di grande sofferenza – ha dichiarato l’assessore Willburger – Stiamo aspettando il mese di settembre quando si procederà con l’assunzione delle persone risultate vincitrici del concorso Formez. Entreranno in servizio da settembre e andranno ad occupare i servizi che hanno questa carenza”.

Ad oggi, infatti, gli uffici comunali devono fare i conti con due dipendenti in malattia, sei in ferie, due rientreranno proprio oggi, uno è in 104, due sono lavoratori fragili e svolgono lavoro fragile. Effettivi, sono circa 15 dipendenti, chiamati ad occuparsi di stato civile, nascita, morti, pubblicazioni di matrimonio, cittadinanze, separazioni, adozioni, divorzi, cambio sesso, elettorale, statistica, censimento, toponomastica con tutti i disagi del caso.

“Stanno facendo un lavoro enorme questi impiegati. È inutile strumentalizzarci, è una realtà che si vive in tutti gli uffici – ha aggiunto la Willburger – Una situazione che io ho ereditato ma insieme al sindaco Vincenzo Napoli stiamo cercando di trovare delle soluzioni”. Il Comune di Salerno ha infatti affittato un centralino che mette in contatto tutti gli uffici, anche l’anagrafe così che quando l’utente chiama viene rimandato direttamente al settore che si occupa di quella specifica richiesta ed evitare, in questo modo, lunghe file.

“Sto lavorando a questo servizio da tre mesi e a breve sarà operativo”, ha anticipato l’assessore socialista. Salerno, inoltre, è stata una delle prime città medie in tutta Italia ad essere inserita nella piattaforma del ministero e tutte le certificazioni sono online: “da luglio si possono stampare tutti i certificati online, attraverso lo spid ed evitare lunghe file ma molti cittadini non lo sanno, non si documentano – ha ricordato la Willburger – Inoltre, la prossima settimana incontrerò Di Canto che si oc cupa della distribuzione dei giornali per attivare la stampa dei certificati anagrafici o altro presso edicole e tabacchini”.

“È un servizio innovativo che darebbe la possibilità alle edicole di guadagnare qualcosa in più e snelliamo le file e il lavoro dei nostri pochi dipendenti che stanno facendo un lavoro egregio. I nostri cittadini devono sapere che i dipendenti comunali stanno lavorando, tanto, sono impegnati su tutti i fronti e spesso anche la stessa dirigente si occupa delle richieste, indirizzando i vari cittadini negli uffici ad hoc”.

Intanto, tra circa un mese la presentazione delle liste elettorali e il Comune sta già lavorando agli straordinari, attivando – a breve – tutte le varie procedure. “Proprio in vista di questo appuntamento elettorale abbiamo deciso di annullare le prenotazioni e garantire la presenza sul territorio dei dipendenti in servizio e cercare di distribuirli al meglio per coprire tutto il territorio comunale”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Questa è un’altra raccomandata di Papino, il Grande Bluff…..
    Fate tornare negli uffici i lavoratori in smartworking (è giunta l’ora di iniziare a lavorare sul serio), riorganizzate gli uffici in base ai REALI carichi di lavoro, licenziate i lavativi e gli assenteisti cronici.
    In poche parole amministrate, per il tempo che resta, con l’approccio del buon padre di famiglia.
    Non permettetevi di assumere personale inutile…..
    Di personale inutile ed in sovrannumero sono piene le municipalizzate.
    Ed i bilanci sono a rosso fisso.
    Vero Papino?
    Che bello il clientelismo… può fare la fortuna di un politicante.

  2. Un’Amministrazione fatta di dilettanti allo sbaraglio. Questa signora fore farebbe bene a occuparsi di mostre, feste e festini vari, invece della logistica amministrativa.

  3. Nuove assunzioni??? Sempre agli amici degli amici! …. Dovete andare viaaaaaa, bastaaaaa!

  4. le assunzioni sono importanti e permettono a tanti giovani di lavorare,ma vediamo anche quanto personale sta a casa approfittando del covid e della loro apparente fragilita’ c’e’ gente che oramai non lavora da 2 anni, ma a mare ci va e svolge una vita da pensionato……..ma e’ fragile come^ a cazzi suoi…….

  5. Gentile assessore, dopo 4 anni lei parla di “situazione ereditata”?Volendo anche concordare con lei che tutto ciò ha un origine lontana nel tempo(ma non é così perché con De Luca funzionava tutto, meglio) ma lei,assieme al suo sindaco, in questi 4 anni, esattamente cosa ha fatto di concreto? La situazione mi sembra solo peggiorata
    Stiamo ancora al “stiamo cercando”, “stiamo facendo”?

  6. Quando assumono i dipendenti pubblici (posto a vita a prescindere pure se non fai un……) sono tutti sani come pesci; tempo 1 anno cominciano ad accusare tutti i malanni degni del più esaustivo trattato di medicina . Non sono mai quantificati i carichi di lavoro e le reali capacità lavorative dei singoli per verificare la congruità e la validità degli organici .per consolidata prassi gli impiegati pubblici sono perennemente sotto organico nonostante superino negli uffici le scrivanie disponibili. A qualunque ufficio vi rivolgiate sentirete ripetere sempre la instancabile giaculatoria : siamo pochi e non ci pagano lo straordinario. Allora via alle assunzioni tanto paga pantalone!

  7. Assunzioni part time, non full time, di poche unità! Dunque l’assessora dovrebbe dire le cose come stanno e come staranno. La mancanza di servizi si aggraverà perchè a gennaio andranno in pensione alcune centinaia di dipendenti!!!!

  8. “Ad oggi, infatti, gli uffici comunali devono fare i conti con due dipendenti in malattia, sei in ferie, due rientreranno proprio oggi, uno è in 104, due sono lavoratori fragili”.
    Non so se farmi una domanda sui dipendenti assenti tra malattie e 104, oppure su chi ha autorizzato le ferie contemporaneamente a sei persone, causando danni al cittadino. Fate voi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.