Spagna: no all’obbligo del Green Pass, certificato bocciato anche in Galizia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa

Il Tribunale superiore della Galizia ha bocciato l’obbligo di presentazione di Green pass per accedere all’interno di ristoranti, bar e locali notturni nella comunità. La regione autonoma della Spagna era l’unica dove ancora fosse obbligatorio il certificato, dopo che in Andalusia, Cantabria e Canarie era stato escluso. Il tribunale ha affermato che la misura “manca di validità perché non autorizzata dalla giustizia”, si legge in una nota.

E nel resto d’Europa com’è la situazione Green pass? Il lasciapassare sanitario, adottato dall’Ue il primo luglio per consentire i viaggi oltre i confini nazionali, in poco più di un mese è diventato uno strumento indispensabile in una ventina di Stati per godersi in sicurezza una cena al ristorante, un concerto o una visita ad un museo, una partita o un tuffo in piscina.

 

In Francia in poco tempo il Green pass è diventato un requisito essenziale, oltre per i ristoranti al chiuso e all’aperto, anche per entrare nelle sale cinematografiche e prendere un treno o un aereo. In Portogallo serve per soggiornare in un qualsiasi hotel, così come in Irlanda. In Olanda, invece, è necessario solo per i grandi eventi.

In Grecia i ristoranti si dividono in tre categorie: quelli che ammettono solo persone con certificato di vaccinazione, quelli che accettano anche un test negativo e quelli che garantiscono che tutti i dipendenti siano stati vaccinati. In Romania il pass amplia le possibilità per accedere alle palestre ed ai luoghi culturali, in Croazia condiziona il numero degli invitati a matrimoni.

In Danimarca (che è stata tra i primi Paesi ad adottare il Green pass, anche per andare dal parrucchiere) è impossibile assistere a una partita di calcio con più di 2mila spettatori senza. Malta richiede il certificato per entrare nel Paese, in alternativa alla quarantena. Nelle Repubbliche baltiche (Estonia, Lituania e Lettonia) chi non ha il pass cena fuori, con rigide regole di distanziamento e limiti al numero dei commensali.

La Germania, invece, ha lasciato alle singole regioni la discrezionalità sul suo utilizzo. Ad esempio, a Berlino il certificato è necessario per andare in palestra o cenare al chiuso, ma in altri Stati federati non ci sono obblighi di questo tipo. In Austria il Green pass è obbligatorio per accedere a musei, ristoranti, luoghi di cultura, hotel, impianti sportivi e centri benessere.

Il Green pass è attivo anche fuori dall’Ue, in Svizzera, Norvegia, Islanda e Vaticano. Mentre in Israele il suo utilizzo è stato appena esteso, a causa della continua crescita dei contagi. E l’Ue punta a farlo diventare uno standard internazionale, trovando un modo per riuscire a far comunicare tra loro le tecnologie adottate in altri Paesi e continenti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. E chi lo dice mo ai babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati nonché waccino-fans?

  2. Fatti il tampone e vola in Galizia, magari viene anche Sasicchia vi fate una luna di miele senza Green Pass 🍾🥂

  3. lo sai che il green pass serve ad evitare altre chiusure, vero?

    E cosa succede se i furbacchioni come te fanno fallire il green pass?

  4. al demente 11.09 e 14.34 faccio presente che il passaporto dittatoriale nazicomunista è già FALLITO per una lunga serie di motivi.
    1. è incostituzionale e va contro numerosi articoli
    2. non tutela la privacy, visto che la mia condizione di salute è mia e basta
    3. pure se fossi vaccinato non voglio andare in giro con un passaporto per entrare a fare la spesa. Siete nostalgici del furer o del duce per caso? all’epoca, ma era in guerra, era necessario il lasciapassare e la tessera per la spesa, siete nostalgici (o sei uno solo)
    4. tutto l’impianto di questo pass va contro più regolamenti UE che sono al di sopra di quelli nazionali. In particolare contro un articolo di legge europea che impone “nessuna discriminazione neppure a chi semplicemente NON VUOLE VACCINARSI”!

    Inoltre è stato già bocciato da vari tribunali e lo stesso TAR ne ha sospeso più volte l’obbligo.
    Aggiungiamoci pure che sia l’OMS sia tutti i virologi da salotto tv, compresi crisanti, bassetti e burlone, hanno chiaramente detto che il pass non serve a niente contro il virus ma e SOLO un metodo per indurre a farsi “la dose”.
    Aggiungeteci che il vaccino NON evita il contagio e neppure la malattia, e il cerchio della follia è chiuso.
    Quindi è UN RICATTO che nulla ha a che fare con la salute pubblica.

    IL PASS è MORTO e FALLITO, non solo nella Spagna intera. Restano solo la Francia, con milioni di persone che protestano, l’Australia che in alcuni stati ormai è una dittatura conclamata, e Israele. Ovviamente c’è la democratica Cina e la meravigliosa Corea del Nord, fatevici un giretto, vi piacerà, visto che vi piacciono i lasciapassare e le tessere alimentari.
    Il resto del mondo è senza pass.
    p.s.
    11.09: curati la sindrome ossessiva, stai realmente male, hai una psicosi grave
    14.34: la favoletta che evita le chiusure è l’emblema del ricatto, uguale uguale a “sono solo due settimane”! ma era marzo 2020 e ad agosto 2021 vedo che c’è ancora un coglione che ci crede, tu!

  5. MA SECONDO TE SE TUTTE LE PERSONE FOSSERO VACCINATE IL VIRUS ESISTEREBBE ANCORA ?????
    CREDO DI NO !!!

  6. anche a ferragosto a farneticare da solo sui commenti alle sei del mattino, che pena, che squallore la tua vita.

  7. x 13e28, mi dispiace darti questa delusione ma la risposta è proprio sì. Se tutti fossero vaccinati ci sarebbero ancora piu casi, per tanti motivi anche prettamente scientifici e tecnici. Lo sanno tutti i medici che se vaccini in questo modo durante un’epidemia il virus muta ancora di piu e crea varianti appunto. Ti basterebbe riflettere su un semplice punto: l’anno scorso senza nessun vaccino c’erano molti meno casi e morti di quest’anno per covid…

    x il povero coglione: anche a ferragosto a farneticare da solo sui commenti alle 16:59 del pomeriggio, che pena, che squallore la tua vita.

  8. aggiungo per 13e28, se tu provassi a ragionare forse ci arriveresti anche da solo, ti faccio una domanda: anche il raffreddore e l’influenza comune possono essere generati da un coronavirus e comunque da un virus a rna, quindi le domande sono due:
    1. come mai con i vaccini contro l’influenza, da decenni, non è mai stata debellata?!
    2. come mai nonostante ti vaccini contro l’influenza ti devi fare “la dose” ogni anno ugualmente?!
    3. come mai non esiste nessun vaccino contro il raffeddore né contro l’HIV?!

    sono domande semplici, pensaci e datti una risposta. Il cretino 16e59 è esonerato per manifesta incapacità

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.