Sant’Eustachio, Ramora (La Nostra Libertà): “Rione nel degrado, l’Amministrazione si svegli”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa

“Bivacchi, degrado, rifiuti, assenza di sicurezza, dormitori improvvisati di extracomunitari sotto i portici del quartiere.  Così si presenta il rione Sant’Eustachio, ed in particolare in via Salvatore D’Acquisto’” La denuncia è del professore Giuseppe Ramora, dirigente de “La Nostra Libertà” e candidato al Consiglio comunale.

“Una zona completamente abbandonata, con sporcizia e rifiuti che restano in strada per giorni e giorni, provocando anche seri rischi per la salute dei cittadini. È stata già presentata una denuncia alla polizia municipale e come sempre è stata scaricata la colpa ad altri, quindi all’Asl. Ed invece la competenza è dell’amministrazione comunale che ha il compito di agire con urgenza per assicurare decoro e sicurezza ai cittadini della zona dove c’è un evidente problema di ordine pubblicò, prosegue Ramora.

“Porterò la vicenda all’attenzione del Consiglio comunale durante la prossima seduta e chiederò un intervento risolutivo all’amministrazione comunale”, conclude l’avvocato Antonio Cammarota, presidente della Commissione Trasparenza e candidato sindaco de “La nostra libertà”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. La derattizzazione andrebbe fatta al comune insieme alla disinfestazione dai parassiti pidocchi e scarafaggi che lo infestano e che hanno infestato anche regione asl ecc.

    La derattizzazione andrebbe fatta al comune insieme alla disinfestazione dai parassiti pidocchi e scarafaggi che lo infestano e che hanno infestato anche regione asl ecc. 13 Agosto 2021 at 14:52
    La derattizzazione e dezzoccolizzazione andrebbe fatta al comune insieme alla disinfestazione dei parassiti pidocchi e scarafaggi che lo infestano e che hanno infestato anche regione asl ecc.

    I responsabili dello scempio di Salerno? Li si cerchi al comune.
    Bene a scritto uno:

    “È solo una questione di moralità nella cosa pubblica e salute mentale.
    La mia è una questione di moralità nella gestione dei beni dei salernitani e di salute mentale.

    Chi è prodigo con le cose proprie, regalando soldi suoi e beni suoi senza motivo, ci pensano i familiari a farlo interdire.

    Chi è prodigo con le cose non sue o è un ladro o è un truffatore o è un venduto, comunque se è un amministratore anche solo di condominio, tradisce il suo mandato, eccede nel mandato, raggira i condomini.

    Chi ci vuol convincere che le cose nostre sia bene che vengano regalate insieme ai soldi nostri, vuol dire che ha problemi, ed allora è bene che si faccia esaminare o da un medico o da un giudice.

    Se noi ci lasciassimo convincere che è bene per noi pagare la tari più alta delle città provinciali di tutta Europa per poter regalare i nostri beni ed le nostre tasse per arricchire un privato, sarebbe bene che i nostri cari ci propongano per un tso.

    Un amministratore che ragalasse del condominio da lui amministrato superfici sottosuolo spiagge parcheggi edifici scuola materna condominiale fiume garage attività di artigiani ed imprese del suo condominio e bed & breackfast situati nel suo condominio per poi pagare i danneggiati abbattimenti espropri con le quote ed i depositi condominiali, per in più poi costruire e regalare un tettopiazza alle attività del privato a cui ha regalato quanto sopra, sempre con conti del condominio, per poi quadruplicare nel suo mandato le quote condominiali, meriterebbe un posto in cella ordinaria se colpevole di qualcosa altrimenti un posto in cella imbottita.

    Ma i condomini che non lo fermassero meritano certamente un trattamento psichiatrico per la terapia da sindrome di Stoccolma”

  2. Il rozzo contadino sa come trattare i ratti di campagna che divorano i suoi beni e quanto produce.

    Dice bene chi dice:

    Non far sapere al contadino quanto è buono il cacio con le pere.

    Non far sapere ai salernitani quanto è esteticamente bello per i conti del privato avere avuto regalato il posto più costoso di Salerno e le tasse dei salernitani.

    Non far sapere ai salernitani quanto è bello non pagar niente per costruire ad interesse speculativo di un privato in un luogo dove non è possibbile per nessuno costruire ad uso privato, in quanto spiaggia demanio e letto di fiume.

    Non far sapere ai salernitani quanto gli costa la piazza tetto del privato del Crescent regalatagli dal comune.

    Non far sapere ai salernitani quanto è bello costruire in un luogo dove i salernitani a spese loro hanno abbattuto le loro attività, posti di lavoro, parcheggio scuola parco pubblici, albergo, cantieri nautici, grossisti import export, grossisti edili, grossisti lignei, grossisti nautica ed accessori ecc. Ne quanto gli è costato ai salernitani gli abbattimenti espropri, perdite di avviamento e mancati guadagni futuri e tutti codesti rimborsi, per regalare l’affare Crescent al privato straniero.

  3. I ratti stranieri insieme all’amica zoccola di uno di loro, sono venuti a Salerno è se la stanno mangiando tutta, ma il colpaccio lo hanno fatto al porto ed alla ex marzotto.
    La dimostrazione stessa, se vene fosse ancora bisogno è il Crescent.
    Un abominevole furto danno esproprio di cose pubbliche e private abuso di uso di demanio e spiagge e fiume e regalia di decine e decine di milioni e milioni di nostre tasse ed di centinaia di milioni di beni pubblici e superfici suoli sottosuolo spiagge fiumi pubblici, scuola pubblica istituto nautico, parchi pubblici e parcheggio pubblico economico, regalati ad un privato a danno di esercenti commercianti ed cittadini di Salerno, di studenti e genitori. Concorrenza sleale ad imprenditori tutti a vantaggio di un singolo prenditore, abbattimenti espropri di tutto il preesistente e risarcimenti a spese nostre.
    Innegabili ne negati fatti, certificati e fotografati dai processi.

  4. Buttate un po' d'acqua pure sul bilancio comunale il bilancio va a fuoco è rosso fuoco dalla vergogna! ha bisogno di pulizia anch'esso.

    Buttate un po’ d’acqua pure sul bilancio comunale
    Il bilancio va a fuoco è rosso fuoco

    Vorrei parlare del tema del delukista che toglie un grosso pezzo di carbone compresso sporco e non trasparente (il più grosso diamante grezzo mai posseduto dagli indigeni che lo possiedono da sempre), lo toglie agli indigeni per regalarlo ad un suo amico, straniero come lui.
    Perchè lo avrà fatto? Per amore della estetica, per amore per il suo simile straniero come lui, per odio degli indigeni, per partecipazione all’illecito arricchimento?

    Poco importa ora al posto del diamante grezzo nel registro dei beni degli indigeni c’è il vuoto assoluto, in quello dello straniero ci sono centinaia e centinaia di milioni in più. Ma nel registro dei beni dei delukisti cose c’è? Un semplice grazie a buon rendere? Un quartino un loft un appartamento crescentino presente o futuro per qualcuno vicino?
    Chi lo sa!

    Ma cosa che più fa ridere è che nel registro dei beni degli indigeni poi viene iscritto sul suo un debito di 8.000.000 più uno di 22.000.000 sempre a favore dello stesso straniero. Più, è di ieri la notizia, un altro debito di 2.000.000.
    Questo per regalare anche il tetto piazza al condominio privato Crescent coi soldi delle nostre tasse e rivalutare ulteriormente il condominio privato.
    .
    Ora però i delukisti ci raccontano che lo hanno fatto per il bene degli indigeni.

    Gli indigeni che non sono pagati con i soldi di tutti gli altri indigeni troveranno un posto dove far convergere i loro voti?

    Delle due l’una, o hanno ragione i delukisti e gli indigeni sono dei dementi ma pure masochisti, per cui vanno trattati con castrazione degli attributi per ottenerne il voto.
    Oppure non vi sono più indigeni a Salerno ed è perciò che sotto i delukisti i residenti sono diminuiti, cacciati da Salerno gli indigeni e sostituiti con delukisti doc.

    Volete essere spogliati e cacciati in miseria anche voi da Salerno per dare le vostre cose tari soldi multe pedaggi tariffa posto macchina residenti, fallimento vostre attività in favore di quelle Crescent, per arricchire i delukisti?

    Vedete voi!
    Le favolette del delukista che scrivono su questo blog evidenziano cosa essi sono e vi fanno, e per quali beoti masochisti vi considerano.
    Io non credo che siate i fessi che loro ritengono ed a cui si possono contare queste frottole.

    Hanno preso pezzi delle nostra Salerno i migliori hanno speso i soldi delle nostre tasse per demanio espropèri abbattimenti per preparare il terreno e poi gli hanno regalato il centro si salerno allo straniero, mare spiaggia fiume demanio istituti nautico pubblico parcheggio pubblico economico parco pubblico, albergo cantieri nautici grossisti nautici grossisti materiali lignei grossisti materiali edili ditte import export, tutti epropriati abbattuti risarciti di perdita avviamento attività e mancati profitti futuri con le nostre tasse, centinaia di posti di lavoro diretti e indotto di Salernitni persi.

    E quanto ha pagato questo prenditore straniero ai salernitani per guadagnarci centinaia di milioni? ZERO, NIENTE, 0.

    O forse qualcosa ad un lucano lukista di potenza , cosa pensate?

    Ma intanto hanno aumentato a dismisura tasse multe e balzelli per avere pure i conti in rosso, perchè regalano i nostri beni e le nostre tasse agli amichetti.
    E chi dovrà cacciarli i soldi adesso in disservizi e tasse e balzelli per ripianare? Sempre noi.

    Orbene chiunque non è pagato con i nostri sodi, ma paga costoro più di quanto riceve, la smetta di baciare le mani ai delukisti alle elezioni.

  5. Non si capisce perché i salernitani sbeffeggiati, tartassati, serviti male, perseguitati per una veranda o un pallone o una sedia sulla strada, che devono pregare e cercarsi una raccomandazione per vedere un impiegato per un certificato o per un cambio residenza, o tari, parcheggiare e camminare in carrettere buche e fango per arrivare a all’ex Equitalia ora ufficio entrate riscossioni per farsi spremere.
    Dovrebbero pure essere felici di pagare le loro tasse per costruire la piazza al servizio del megaguadagno di un privato sulla loro fu spiaggia, loro fu istituto nautico è fu glorioso storico albergo, e loro fu parco giochi bambini e loro fu parcheggio pubblico economico e loro furono centinaia posti di lavoro diretti ed indotto in albergo, imprese import export, grossisti nautica ed accessori, cantieri nautici, gossisti materiali edili, grossisti materiali lignei, abbattuti epropriati risarciti per perdita avviamento attività ed mancati fututi guadagni con i soldi delle loro tasse, perdita di costose zone demaniali spiaggia letto fiume le più costose centrali ed appetibili, a loro spese e tasse. Insomma i deluchisti pensano che i salernitani siano dei tafazzisti che amano farsi sbattere tutti giorni la piazza dei libertini ed il Crescent dei soldi nostri al privato sulle ba..e, perchè sarebbero masochisti, secondo loro, i salernitani?

  6. Notizia del giorno"I generosi salernitani che già hanno regalato ad un prenditore privato straniero la più costosa pregiata ambita zona demaniale con spiaggia e mare e veduta sulle due costiere, provvedendo a spese loro ad acquisto espropri...

    La notizia del giorno
    “I generosi salernitani che già hanno regalato ad un prenditore privato straniero la più costosa pregiata ambita zona demaniale con spiaggia e mare e veduta sulle due costiere, provvedendo a spese loro ad acquisto espropri risarcimenti per perdita avvimento attività private e mancati futuri guadagni, abbattimenti di albergo attività private import exporto, grossisti nautici ed accessori, cantieri nautici, grossisti materiali edili, grossisti materiali lignei, rinuciando a centinaia di posti di lavoro storici, abbattimento e distruzione di parco pubblico istituto scuola nautica pubblica parcheggio pubblico economico, tutto con le loro tasse, insistono a regalargli a sto privato straniero anche 8.000.0000 più 22.000.000 più per ultimo altri 2,000.000 per costruirgli il tetto piazza al suo iperlussuoso condominio privato.”

    Lo stesso prenditore privato che sta facendo i grattacieli in prima linea sul lungomare nella speculazione ex marzotto.

    Come è bello costatare come anche la natura si adatta alle necessità del progetto speculativo per massimizzare il guadagno.

    Vi erano sui due lati della strada a partire dalla torre angellara fino alla Regione due file di alberi ormai secolari ad abbellire quella via orbene sono tutte là, tutte sane, ma quelle che finivano sul progetto speculativo riducendone il guadagno hanno pensato bene di ammalarsi, così tanto, da dover essere abbattute per poi speculare pure sul loro legno.
    È proprio una curiosità biologica, una sera degli operai si aggiravano con delle lattine intorno agli alberi e poi si è scoperto che si erano irrimediabilmente ammalate le piante.
    Una malattia che stranamente ha coinvolto solo le piante che davano fastidio all’attuazione del progetto, ne quelle prima , davanti all’hotel mediterraneo, ne quelle dopo dal novo hotel in poi, ne quelle di fronte lato finanzieri, solo le piante che ostruivono il proggetto limitandone il profitto.
    Che dire invece del fatto che nessuna bonifica dell’amianto è stata fatta in quell’area prima degli abbattimenti, eppure è storia, ed io lo so perché una mia lontana zia ne è morta 25 anni dopo averci smesso di lavorare alla Marzotto ed a tanti di loro è stata riconosciuta la esposizione ad amianto, in quell’epoca perfino i tubi dell’acqua, gli isolamenti termici ed acustici, le impermeabilizzazione ed gli impianti termici ed industriali elettrici facevano grande uso di amianto.
    Ebbene hanno abbattuto tutto con grande diffusione di micropolveri e microfibre, con appena degli schizzi di acqua per fingere di ridurre l’innalzamento e diffusione di dette polveri e fibre, che comunque quando si è asciugata l’acqua ed gli operai se ne sono andati il vento ha portato in giro in parte, mentre la restante continua a essere inglobata in cemento manufatti terreni fondamenta terra e strutture e respirata da operai e cittadini.

  7. La mia è una questione di moralità nella gestione dei beni dei salernitani e di salute mentale. Ed ora abbiamo il bilancio in rosso. Che servizi si possono assicurare ai cittadini con questi metodi predatori?

    La mia è una questione di moralità nella gestione dei beni dei salernitani e di salute mentale.

    Chi è prodigo con le cose proprie, regalando soldi suoi e beni suoi senza motivo, ci pensano i familiari a farlo interdire.

    Chi è prodigo con le cose non sue o è un ladro o è un truffatore o è un venduto, comunque se è un amministratore anche solo di condominio, tradisce il suo mandato, eccede nel mandato, raggira i condomini.

    Chi ci vuol convincere che le cose nostre sia bene che vengano regalate insieme ai soldi nostri, vuol dire che ha problemi, ed allora è bene che si faccia esaminare o da un medico o da un giudice.

    Se noi ci lasciassimo convincere che è bene per noi pagare la tari più alta delle città provinciali di tutta Europa per poter regalare i nostri beni ed le nostre tasse per arricchire un privato, sarebbe bene che i nostri cari ci propongano per un tso.

    Un amministratore che ragalasse del condominio da lui amministrato superfici sottosuolo spiagge parcheggi edifici scuola materna condominiale fiume garage attività di artigiani ed imprese del suo condominio e bed & breackfast situati nel suo condominio per poi pagare i danneggiati abbattimenti espropri con le quote ed i depositi condominiali, per in più poi costruire e regalare un tettopiazza alle attività del privato a cui ha regalato quanto sopra, sempre con conti del condominio, per poi quadruplicare nel suo mandato le quote condominiali, meriterebbe un posto in cella ordinaria se colpevole di qualcosa altrimenti un posto in cella imbottita.

    Ma i condomini che non lo fermassero meritano certamente un trattamento psichiatrico per la terapia da sindrome di Stoccolma.

    In questo si può stringatamente destrivere lo scempio sperpero regalia amministrativo politico architettonico chiamato Crescent e piazza della liberta di rubarsi 8.000.000 più 22.000.000 più 2.000.000 delle nostre tasse.

  8. Ma come? Il prete con telefono diretto con l’amministrazione comunale non se n’è accorto? Non ha fatto partecipe la onnipresente onnipotente regina deputata di Giovi? Eppure pubblicizzano in tutti i modi l’interesse dimostrato dall’amministrazione verso la parte più proficua di voti…ma come? Un professore se n’è accorto solo ora che si è candidato al consiglio comunale?
    Oltre al degrado, si vende droga a tutte le ore e l’unica cosa che è sempre stata importante è il mantenimento dello status Quo al fine di garantirsi un bel consolidato bacino di voti… peccato che a Salerno non esiste una procura limpida e non ossequiosa!
    Guardate le foto degli anni 80 quando ancora era un paradiso la zona! Chivemmuort!

  9. Professore volevo chiederle lei di che quartiere è? Perché.tutti voi vi svegliate solo ora alla vigilia delle elezioni? Perché il buon cammarota fantasma quinquennale dell’amministrazione comunale ora addirittura porta il CASO in consiglio comunale? Sono Ivan, che a differenza vostra qui ci abita, e si da da fare per.il quartiere e le famiglie del posto, trovo disappunto nelle vostre false parole, in quanto per la.pulizia ci sono 3 operatori per i dormitori non mi risultano. Mi risulta invece lincivilta di alcune persone che abbandonano rifiuti in qualunque giorno ed ora del giorno, e cinghiali e cani randagi vanno a rovistare dentro rompendo buste e spargendo rifiuti ovunque, mi risulta che nella zona, non esistono parchi giochi per bambini e famiglie campetti di calcio che.voi amministratori se non compiacenti, dormienti sicuramente avete dato alle scuole calcio di amici che gestiscono privatamente impedendo l’accesso gratuito ai nostri ragazzi, si informi su questo sig. RAMORA visto che è del campo. Ecco questo mi risulta on quello che dite Voi.

  10. X Salernitano non di Muro Lucano 17 Agosto 2021 at 15:17

    Forse lei non è di muro lucano me è di Potenza?
    A me risulta che sono 30 anni che vi amministrano i delukisti se se la vuol prendere con qualcuno se la prenda con loro, non con chi essendo fuori dal posto di comando, se parla lontano dalle elezioni, al massimo ottiene una pernacchia dai delukisti, se parla sotto l’elezione forse un miracolo delukista può anche avvenire.

  11. Vorrei fare notare al signor Ramora che Salerno è sporca ed abbandonata a se stessa da mercatello al centro passando per il Carmine i rioni collinari e la zona alta di Pastena a ridosso del centro sociale. Io abito nei pressi dello storico ex bar Terme e posso dire per certo che sia su via gelso che su via garioponto e traverse limitrofe tipo via de cintiis e via nicolodi ci sono cartacce e bottiglie schiacciate da settimane e sono sempre le stesse. Per non parlare delle deiezioni canine,oramai camminare a piedi è diventato uno slalom gigante tra gli escrementi, ci sono blatte ovunque e addirittura qualche topo morto in bellavista,ovviamente parlo di quelli morti perché quelli vivi sono un po’ dappertutto! Quindi scusate se sorrido quando leggo un articolo del genere perché se prima a vivere nel degrado erano solo le zone lontano dal centro adesso il lungomare e il corso vivono la medesima situazione con un extracomunitario che si impegna a tenere corso vittorio Emanuele pulito.altra sconfitta delle istituzioni. Secondo voi un turista che passeggiando sul corso vede un giovane che autonomamente per qualche spicciolo ripulisce il corso dal lerciume cosa penserà? Ve lo dico io. Penserà che i salernitani sono tutti dei gran sporcaccioni maleducati e che chi di dovere non tiene la città in una condizione decorosa!

  12. Essendo pastori lucani, ammiratori di dittatori rossi, e avendo seguito il consiglio sempre moderno,Panem et circenses , hanno trovato terreno fertile nelle pecore salernitane, che ogni volta regalano il voto al pastore che li gestisce con delle teste di legno, e intanto loro e la famiglia s’ingrassano con i nostri soldi.
    Ovviamente è invano dire, ci sono altre teste gloriose, proviamole non si sa mai, tanto siamo già nella classica Mer…….a

  13. L’amministrazione non può svegliarsi un quanto è in coma profondo.
    Ha dato qualche segno di vita negli ultimi mesi per dare ai cittadini una inutile flebile speranza (presa in giro).
    Prepariamoci al funerale e diamo il nostro assenzo all’eutanasia……
    Ci potrà amministrare chiunque, di qualsiasi altra corrente politica, in quanto è matematicamente impossibile che possa fare peggio.
    Dissesto finanziario, degrado amministrativo, disorganizzazione e incompetenza sono le peculiarità di chi ci amministra.

  14. Un cane sciolto 18 Agosto 2021 at 08:17

    In tutte le città i cittadini sporcano ed i cani stranieri e ubriaconi sporcano pisciano e cacano.

    Il problema è il contrario.
    Perchè a Salerno con quel che ci costano, 4 volte, i dirigenti e gli addetti rispetto a pari città.

    Chi non pulisce?

  15. Un cane sciolto 18 Agosto 2021 at 08:17

    Il problema è perchè la stessa lattina bottiglia cacata busta e munnezza resta la a terra fino alla decomposizione e sparpagliamento e diffusione?
    Perchè i cestini della spazzatura e dei vetri si riempiono tracimano si raccoglie intorno la spazzatura e per giorni vi si accumula attorno la stessa?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.