Musica: il piano solo di Igor Levit chiude il Ravello Festival

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Dopo due mesi intensi di musica, la lunga stagione della 69esima edizione del Ravello Festival, ideata da Alessio Vlad, è alle battute finali.

Sabato 28 agosto (ore 20) a salire sul palco del Belvedere di Villa Rufolo il pianista russo naturalizzato tedesco, Igor Levit di ritorno dal Festival di Salisburgo. Levit è uno dei pianisti più interessanti della sua generazione, si esibisce ormai da tempo nelle sale e con le orchestre e i direttori più importanti di oggi.

Le occasioni per poterlo ascoltare in Italia sono molto rare. Ha suonato recentemente, a sala vuota, diretto da Kirill Petrenko direttore della Filarmonica di Berlino, nel concerto di Natale di Santa Cecilia. Di lui si è parlato e si parla molto per la qualità delle sue interpretazioni e per aver offerto oltre 50 concerti sui social media, da casa sua, nel periodo del lockdown.

Nel 2012, a 26 anni, incise il suo primo disco: un album con le ultime cinque sonate di Beethoven, un vertice assoluto del repertorio. A Ravello, nove anni dopo, il pianista, nominato “Gilmore Artist” e “Strumentista dell’anno” 2018 dalla Royal Philharmonic Society, insignito del V premio Internazionale Beethoven 2019 (dopo l’uscita della sua acclamata prima registrazione dell’integrale delle Sonate del genio di Bonn) ha scelto per il suo debutto assoluto al Ravello Festival le ultime tre sonate di Ludwig van Beethoven.

Nella loro successione cronologica, le sonate pianistiche riflettono l’evoluzione del genio creativo di Beethoven, documentando con notevole precisione le ricche e molteplici esperienze di un’indomita volontà espressiva, sempre protesa a nuovi slanci, vette, superamenti. Il programma verrà inaugurato quindi, dalla Sonata op.109, proseguirà con la Sonata op.110 e si chiuderà con la Sonata op.111, che sigillerà la serata e l’intero festival.

www.ravellofestival.com. Boxoffice: tel. 089 858422 – [email protected]

 

 

Sabato 28 agosto

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Igor Levit, pianoforte

Musiche di Beethoven

Posto unico € 50

 

Programma

 

Ludwig van Beethoven

 

Sonata n.30 in mi maggiore, op.109

Sonata n.31 in la bemolle maggiore, op.110​

Sonata n.32 in do minore, op.111

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.