D’Angelo (Ordine Medici): “Terza dose? Solo così si può provare a sconfiggere il virus”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
Terza dose dei vaccini anti covid. Fino a pochi mesi fa era solo alcuni ne parlavano, senza darlo comunque per certo. Da qualche settimana invece la questione è diventata già realtà per alcuni paesi, mentre altri la stanno prendendo seriamente in considerazione, anche se l’Organizzazione mondiale della sanità, non è del tutto favorevole considerata l’enorme disparità nella disponibilità e nella distribuzione dei vaccini a livello mondiale.

Va infatti ricordato che se da un lato ci sono stati, come Israele, dove la terza dose viene già somministrata, dall’altro ci sono stati dov’è non è ancora iniziata la campagna di vaccinazione.

“La somministrazione della terza dose nasce dopo una serie di ricerche effettuate sia negli Stati Uniti che in Germania e che ha visto, questi ricercatori, concordi sul fatto che coloro che hanno ricevuto le due dosi di vaccino diversi mesi fa hanno perso in parte la carica difensiva e quindi con questa nuova variante la delta sono nuovamente soggetti esposti – spiega il dott Giovanni D’Angelo, presidente dell’Ordine dei Medici e odontoiatri di Salerno a Le Cronache

Questo ovviamente è un primo aspetto per il quale buona parte dei ricercatori e dei medici Stanno consigliando la terza dose. C’è poi una seconda motivazione per la quale si sta spingendo verso la terza dose, ovvero quella che i soggetti che la riceveranno svilupperanno maggiori anticorpi e quindi maggiori possibilità di non contrarre la variante Delta che in questo momento è quella più diffusa.

In Israele, ad esempio la somministrazione della terza dose è già in atto per quei soggetti che hanno un’età superiore ai 50 anni e per quei soggetti che hanno sviluppato meno anticorpi con le prime due dosi del vaccino.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Che bravo questo dottorino, ne sa più dell’OMS, che ha appena dichiarato che prima si vaccina tutto il mondo, poi si parla di terza dose. Che belle le eccellenze salernitane

  2. Scusate finiamo di vaccinare tutti con la seconda dose, o quante più persone possibili, poi parliamo di terza dose. L’EMA non ha raccolti , ancora, sufficienti dati per dire se si deve fare, a chi, e quanti mesi dopo…

  3. Ci risiamo con questi vaccini avete ammorbato i coglioni, ennesima campagna di convincimento per la terza dose, poi verrà la quarta ecc ecc

  4. mi chiedo perche’ pubblicate notizie tipo il pazzo che bestemmia in chiesa, e non vengono pubblicate tutte le proteste fatte in italia tra sabato sera e domenica. Le proteste con migliaia e migliaia di partecipanti sono state fatte a Roma, Torino, Padova, Milano e molte altre citta’. Anche in grecia ad atene hanno protestato ieri contro il green pass. Quindi smettetela di censurare e passare le notizie di regime.
    E’ giunto il tempo della lotta

  5. “si può provare”… bella questa, ed ecco a voi la scienza… non c’è nulla di certo
    Piuttosto fate un protocollo efficace per le cure precoci, il prof Cavanna ve lo potrebbe suggerire, sempre che abbiate l’umiltà di ascoltarlo

  6. X Strawhat Luffy: non si censura nulla in realtà. Che ci sia gente contraria e che pensa che nei vaccini ci sia qualunque cosa (tipo molecole GPS che poi verranno gestite tramite il 5g) è cosa arcinota. Sul green pass tra l’altro non vedo il problema. Si può avere (per ora) anche facendo il tampone. Che intorno al covid ormai si sia creato un business è vero, ma non di vaccini, bensì di ciarlatani, pseudoesperti e semplici ignoranti che, incitando una parte o l’altra dello schieramento, ottengono odience, notorietà e voti. Non si vede spesso gente scendere in piazza con tanto ardore contro la fame nel mondo, le guerre, la disuguaglianza, la povertà ed altri mille mali, ma se “obbligano” alla vaccinazione allora si scende in piazza con i forconi, peggio di quando si chiedeva il vaccino. Io sono per la libertà di scelta, ma a rischio e pericolo proprio.

  7. non sanno un cazzo ne di vaccini ne di dosi,vanno a tentoni ma quello che piu mi preoccupa e’ che nel 2021 con la paventata teconologia di andare su marte e di allungamento della vita attuale e’ bastato un virus creato o naturale per sconfiggere un intera umanita’,sìiamo poca cosa dove l’unico DIO ‘ sono i soldi.

  8. Visto che in Israele i risultati non risultano troppo convincenti, perché non provare ad inoculare 3 e 4a dose insieme…

  9. Ma ancora con queste proteste?
    Dopo le 10 persone di Salerno, 200 di Napoli e 500 di Roma, vi rendete conto che siete una setta di scoppiati?
    Strumentalizzati dai fascisti, data l’esiguità abbandonati anche da Meloni e Selfini.

  10. Il Prof. Capanna parla che le cure precoci a livello domiciliare funzionano su 125 persone su 130( 5 vanno in ospedale).
    Matematica a te sconosciuta, demente di un corridore…..
    1300 contagi= 50 ospedalizzati
    13.000 contagi = 500 ospedalizzati
    26.000 contagi = 1000 ospedalizzati
    Capra lo vuoi capire che la prima cosa è vaccinarsi e portare la mascherina bei luoghi pubblici?

  11. ma non era cn 14 giorni di quarantena? Poi non era agosto scorso? Poi non bastava aspettare il vaccino? Aspettiamo tutti con ansia il momento in cui dite che manco la terza dose basta

  12. 200 di Napoli e 500 di Roma… ahahha certo finche i giornali censurano siamo solo 500… peccato che ce ne siano in ogni citta d italia e d europa… e quindi se proprio tu dovresti avere ragione, a questo punto siamo una minoranza e dovrebbero ricevere trattamenti di favore un po come i gay…

  13. X X anonimo runnerizzato 30 Agosto 2021 at 15:41 (Che manco si sa da dare un nome, e poi taggare nelle note e vuole insegnare matematica) Il 100% dei nascituri muore entro i primi 110 anni di vita! Fermiamo le nasciteeee!!

  14. I contagi non c’entrano nulla con la proporzione che l’acefalo delle 15,41riporta,essendo il 90% dei casi asintomatico o paucisintomatico.
    Cavanna è intervenuto su una coorte di malati con sintomi acclarati e fragili per patologie, e ha ottenuto su 330 pazienti, innanzitutto nessun decesso, e solo due ospedalizzazioni intensive e di breve durata, curando precocemente a domicilio e somministrando farmaci d’uso comune nei prontuari farmaceutici da decenni.
    Ha semplicemente visitato i pazienti a casa, quello che molti medici si sono rifiutati di fare, e agito di conseguenza
    Giusto per inciso, è bene informarsi prima di stendere opinioni
    E basta con la fissa del corridore, è evidente che stiano sfruttando una falsa emergenza sanitaria per altre finalità, la vigile attesa e la distruzione della medicina territoriale hanno solo prodotti morti a dismisura, col potenziale che anche qualsiasi altra infezione non curata per tempo possa poi necessitare di un ricovero ospedaliero

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.