Rifiuti: al via analisi in 32 comuni salernitani dell’indifferenziato, il progetto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa

Dal 30 agosto la produzione di rifiuti indifferenziati di 32 comuni della provincia di Salerno verrà sottoposta a specifiche analisi merceologiche. L’iniziativa è dell’Eda, l’Ente d’Ambito Salerno per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani, che ha elaborato un progetto sperimentale – primo caso in Campania – con il supporto di CONAI (il Consorzio Nazionale Imballaggi) così come prevedono le Linee guida per i progetti territoriali dell’accordo Anci-CONAI, oltre all’impegno del CONAI stesso per le Aree in ritardo.

Il progetto, dal titolo T.Ri.Plus, ha il triplice obiettivo di aumentare la quantità, la qualità e il riciclo degli imballaggi nella raccolta differenziata del territorio dell’ATO Salerno (Ambito territoriale ottimale). Le analisi saranno effettuate su campioni di rifiuti indifferenziati prodotti nei 32 comuni pilota oggetto della sperimentazione – che rappresentano un bacino di utenza di 572 mila abitanti – conferiti presso il TMB (ex Stir) di Battipaglia, l’impianto di trattamento meccanico biologico gestito da Ecoambiente Salerno SpA, società operativa dell’Ente d’Ambito.

I campionamenti termineranno ai principi di novembre e per ciascun comune saranno determinate le quantità di carta, cartone, vetro, plastica, metalli, alluminio e legno presenti nell’indifferenziato e che non avrebbero dovuto esserci in quanto andavano correttamente differenziati per essere avviati al riciclo.

I dati saranno poi elaborati e forniranno valide indicazioni per individuare le criticità nei singoli comuni, elaborare le azioni da adottare per migliorare la raccolta differenziata e raggiungere, mediante specifiche azioni di sensibilizzazione, gli obiettivi di recupero e riciclaggio indicati dalla normativa per i rifiuti da
imballaggio.

“Siamo particolarmente orgogliosi della partenza di questo importante progetto – dichiara il Presidente dell’EdA Salern, dr. Giovanni Coscia – perché mettiamo in campo una ulteriore e concreta iniziativa a servizio dei Comuni della nostra Provincia, compreso il Comune di Salerno, dando attuazione alle linee Guida della Regione Campania, per il miglioramento della gestione del ciclo integrato dei rifiuti. Ringrazio il CONAI, che è da sempre al fianco del nostro Ente e che ci supporterà anche in questa iniziativa”.

I 32 comuni sono stati selezionati tra i 161 dell’ATO Salerno – di cui i 158 della provincia di Salerno e 3 dell’Irpinia – in base a differenti realtà socio-economiche: a vocazione turistica, rurale, urbana, industriale e commerciale. In particolare ce ne sono 6 con una popolazione residente inferiore ai 5.000 abitanti; 16 con popolazione compresa tra i 5.000 e i 15.000; 4 tra i 15.000 e i 30.000 abitanti; 5 tra i 30.000 e i 55.000 abitanti; uno (il capoluogo di provincia) con popolazione residente superiore ai 55.000 abitanti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Nel frattempo ci guadagna chi ruota intorno a questi inutili carrozzoni politici.
    Poi si vedrà!

  2. se parliamo seriamente di idìfferenziato a salerno parliamo del nulla,video e documentazione che la salerno pulita nella raccolta non fa’ differenze,organico,indifferenziato,plastica e’ un’erba un fascio ovvero tutto insieme come tutto insieme sono gli svuotamenti dei piccoli raccoglitori nel raccoglitore grande camion della salerno pulita,provare per credere,parco del mercatello la mattina,stadio arechi nella mattina inoltrata,e’ solo una bufala la differenziata solo che per questa bufala paghiamo all’incirca sui 500 euro e tanti giorni non viene nemmeno raccolta,ma quand’e’ che li mandiamo a cacare? e con loro i de luca? mi raccomando censurate che vi fa’ onore non siete salernitani ma incivili.

  3. controllate come i cittadini differenziano …… ma a nessuno viene in mente di controllare
    come il clan maiale ha differenziato i rifiuti radioattivi quando li ha sotterrati nella piana del sele?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.