Salernitana, non basta l’effetto Ribery: il Torino cala il poker

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
46
Stampa
La settimana di Ribery con il suo avvento a Salerno aveva fatto dimenticare problemi e fantasmi della Salernitana di Castori. E i primi minuti di Torino, con il francese inizialmente in panca, sembravano infondere ottimismo ed entusiasmo alla causa granata. Primo tempo sufficiente fino al palo di capitan Di Tacchio. Poi i granata scompaiono e nel finale di tempo Sanabria punisce. Nella ripresa con Ranieri per Ruggeri infortunato manca ai campani quel poco di spinta e Bremer di testa pesca il raddoppio. Castori gioca la carta Ribery, qualche lamo di classe in una partita già segnata. Nel finale Pobega prima e Lukic poi calano il poker, e ora per il cavalluccio la situazione si complica. Undici gol subiti due realizzati ti portano diretti in B, anche con Ribery…

Granata del nord, dunque, contro granata del sud. Torino Salernitana prende fascino anche per l’arrivo in settimana a Salerno del fuoriclasse francese Ribery. E probabilmente l’esordio di FR7 con la maglia della Salernitana avverrà proprio questo pomeriggio contro il Torino ma il francese non scenderà in campo dal primo minuto: ha solo pochi giorni di allenamenti sulle gambe con i propri compagni e per questo motivo il tecnico Fabrizio Castori preferisce inserirlo in maniera graduale nelle rotazioni della sua squadra. E’ così che nel 3-5-2 con cui si schiererà la formazione campana i terminali offensivi saranno Simy e Bonazzoli.

Castori terrà il suo fuoriclasse ben nascosto pronto a lanciarlo nel finale per sconquassare gli equilibri. Un vero e proprio jolly per dare fiato o chissà manforte al tandem Simy-Bonazzoli, per la prima volta insieme dal primo minuto con la maglia granata.

I due saranno i riferimenti offensivi nel canonico 3-5-2 che Castori riconfermerà. Davanti a Belec debutto per Gagliolo sul centrosinistra nel terzetto difensivo completato dal rientrante Strandberg al centro e Gyomber dirottato nel ruolo di braccetto destro.

A sostegno del pacchetto arretrato il dinamismo dei due esterni Kechrida e Ruggeri, entrambi ago della bilancia per la tenuta dell’intero impianto tattico granata. In cabina di regia, capitan Di Tacchio alle spalle di  Mamadou Coulibaly e ad Obi, mezzali con licenza di dare rifornimenti al tandem offensivo Simy-Bonazzoli. Panchina per il recuperato Djuric, mentre mancheranno gli infortunati Aya, Jaroszynski, Veseli e Capezzi.

Torino orfano di Belotti si affida in attacco a Sanabria con Linetty a supporto assieme a Pjaca. Lukic in mediana insieme a Mandragora. Guida la difesa Bremer. Arbitra Aureliano di Bologna.

LA PARTITA

Clima gradevole nella città della Mole. Colpo d’occhio all’Olimpico in uno stadio tinto solo di granata quest’oggi. Parte bena la Salernitana con la giusta aggressività. Dopo 10 minuti si inizia a vedere il Toro ma senza pericoli per Belec. Dopo un incursione di Singo, unico sussulto piemontese al 35ì gol annullato ad Ansaldi partito in off-side. Rispondono i campani con Di Tacchio che di testa colpisce il palo. Ammonito nel finale Bonazzoli prima di un occasionissima per Singo. Sembra 0-0 scritto ma sul filo di lana ottimo cross a centro area, Sanabria brucia Gagliolo e batte Belec per l’1-0. Campani gelati con Ruggeri costretto a lasciare il campo per un colpo alla caviglia.

SECONDO TEMPO

Nella Salernitana ecco Ranieri al posto di Ruggeri infortunato. Pericoloso il Toro in avvio, la Salernitana si salva. Castori inserisce Djuric per Simy e Lassana Coulibaly per Obi. Proprio Djuric appena entrato di testa sfiora il pari in posizione defilata. Nel Toro out Rodirigues dentro Buongiorno. Giallo intanto per Gyomber. Dopo un minuto dopo un cross al bacio a centro area Bremer di testa buca Belec ed è 2-0. Granata in difficoltà. Esce Gyomber e scocca l’ora di Ribery. Juric fa esordire Pobega per Linetty. Esce anche Ansaldi per Aina lo segue Pjaca sostituito da Praet. Castori gioca la carta Schiavone per M. Coulibaly. Rincon sostituisce Sanabria. A cinque dal termine dopo un batti e ribatti Pobega cala il tris mentre nel finale Lukic mette sul tavolo il poker. Finisce male a Torino per i campani

TABELLINO

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Zima, Bremer, Rodriguez (17′ st Buongiorno); Singo, Lukic, Mandragora, Ansaldi (27′ st Aina); Pjaca (27′ st Praet), Linetty (27′ st Pobega); Sanabria (39′ st Rincon). A disposizione: Berisha, Gemello, Djidji, Vojvoda, Baselli, Brekalo, Warming. Allenatore: Juric

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Gyombér (21′ st Ribery), Strandberg, Gagliolo; Kechrida, Coulibaly M. (39′ st Schiavone), Di Tacchio, Obi (10′ st L. Coulibaly), Ruggeri (1′ st Ranieri); Bonazzoli, Simy (10′ st Djuric). A disposizione: Fiorillo, Russo, Bogdan, Delli Carri, Kastanos, Zortea, Vergani. Allenatore: Castori

ARBITRO: Aureliano di Bologna (assistenti: Cecconi/Mokhtar). IV uomo: Meraviglia. Var: Banti. Avar: Valeriani

RETI: 45′ pt Sanabria (T), 20′ st Bremer (T), 41′ st Pobega (T), 45′ st Lukic (T)

NOTE. Ammoniti: Bonazzoli (S), Gyomber (S). Angoli: 7-4. Recupero: 5′ pt – 4′ st

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

46 COMMENTI

  1. Ma quale salvezza, si poteva puntare ad obiettivi più alti.. parlava di Europa.. ma l’ha vista la squadra? Ma dove andiamo con un centrocampo inesistente, nessun accenno di gioco, neanche a sforzarsi.. mah.. prendete un nuovo allenatore, cercando di racimolare qualche punto e sperando nella nuova proprietà.. e che possano fare un super mercato a gennaio.. perché solo stravolgendo e spendendo tanto possiamo forse cercare di salvarci.. paragonandola alla squadra dell’ultima serie A questi al massimo possono fare parte della squadra primavera – al netto dell’età. Speriamo bene ed agiamo subito prima che sia davvero troppo tardi!!!

  2. sta squadra avrebbe difficoltà anche in serie B, e poi tutti ad esultare per l’acquisto di Ribery, ma se prendiamo quattro polpette a partita ma dove andiamo???

  3. SIM: grande nullità.
    Si è visto quante squadre lo volevano, solo a Salerno poteva venire…100.000mila volte meglio Duric.
    CASTORI: meglio esonerarlo ora e non perdere altro tempo.
    Modulo di gioco che non frutta è davvero umiliante per 4/0 .Otto gol il tre partite…

  4. mettiamoci l’anima in pace questa squadra se per il 31 dicembre non trova un acquirente per comprarla e non fare i punti necessari sarà tutto come ha stabilito gravina sarà radiata dal campionato di serie A ma forse sarà meglio cosi cosi si rinasce di nuovo con una nuova società e una nuova vita calcistica

  5. Per non parlare di quando giocherà con gli squadroni storici….si perd.10 a0 addaj a pompei.scalza….tutta a squadra.

  6. Purtroppo il valore della squadra e dell’allenatore è questo. Non mi va di infierire adesso, ripetendo le solite cose. Quello che dovevo scrivere l’ho scritto sin dall’anno scorso attirandomi gli insulti di chi non guardava oltre il suo naso ed era contento di vincere in casa con un tiro a partita e difesa ad oltranza. Ora bisogna avere dignità se non in campo, almeno sugli spalti.

  7. La Salernitana non può continuare a fare il gioco che faceva l’anno scorso, ti blocco in difesa, lancio in avanti, spero che segno e mi chiudo. In a se li lasci giocare ti macinano. Il problema è che la squadra è costruita per fare questo gioco perché a centrocampo non c’è un giocatore in grado di fare un’apertura ma sono tutti incontristi. Andrò controcorrente ma l’unica cosa buona è l’attacco perché con ribery simy e bonazzoli tanto scarsi non siamo ma il problema è nel mezzo…….

  8. Bravi, non aspettavate altro, avete sofferto lo scorso anno e mo uscite dalle tane dove eravate a rosicare, il tifoso salernitano e ANCHE questo. complimenti

  9. X Ermes, sei di napoli e vieni qui a commentare, tra l’altro senza capire un tubo, mi riferivo al benevento coi sui records negativi. Ma poi ci snobbate tanto e state sempre qui sopra voi di napoli a venire a commentare? Ma chi vi pensa? Avete avuto la vostra gloria grazie a Maradona, siete condannati a non vincere piu’ nulla!

  10. Pkè il mio commento non è stato pubblicato? Se non si fa casino non si pubblica niente? Redazione ridicola! Il guaio è che non ci sono pagine alternative per avere notizie su Salerno…

  11. Agli amici del pappone nonchè lecchini del padrone mi raccomando non dimenticate la preghiera mattina e sera Grazie Lotito Grazie Fabiani che ci avete portato in serie a!

  12. Ermes ti capisco, brucia eh?

    non vincere più niente? non ci pensate proprio?? a salerno trovi odio napoli dappertutto,…a napoli non sappiamo manco chi siete…a parte pochi buoni, facit abbastanza schif

    cvomunque statevi, NAPOLI JUVE 2 1

    NAPOLI 9 pnt
    SALERNITAGNA 0pnt

    facitev e cunt

  13. Che dici, amico Expat. Segui il giornale online SoloSalerno che è un giornale serio, dove si scrive in italiano.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.