Odissea per 53enne di Salerno: il Comune la “sfratta” anche da alloggio popolare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Continua l’odissea abitativa per una signora 53enne di Salerno. Il Comune l’ha “sfrattata” anche dall’alloggio di via Capone che le era stato destinato dal settore Politiche sociali. La donna, che viveva in un immobile-tugurio, avrebbe diritto – come riporta il sito web lacittadisalerno.it – a un alloggio popolare ma viene mandata via senza che nessuno si preoccupi né che abiti in una casa adeguata e nemmeno che ora resterà per strada. La signora, infatti, era aggiudicataria di un appartamento in via Gelso che è in condizioni talmente di degrado da essere praticamente inabitabile ed è stata trasferita in un sottoscala di via Capone dal quale, ora il Comune la manda via in quanto “non si è tenuto conto che presso gli alloggi di via Capone il settore Politiche sociali ha competenza solo ed esclusivamente nell’ambito del servizio socio-residenziale “Gruppi Appartamento” per far fronte a situazioni di emergenza abitativa di soggetti a rischio, quali donne in difficoltà, sole o con figli, gestanti, anziani e disabili e non relativamente al servizio di alloggio parcheggio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Farebbe ridere se non facesse piangere a salerno i soldi ed i beni pubblici non servono al popolo ma ad arricchire i ricchi prenditori

    Tutto è occasione per arricchire gli amici ed indirettamente si usano i poveri per questo.
    Chi ha bisogno di aiuto pubblico per funerale non vede i soldi non può scegliere le pompe funebre in sostanza dei fatti e si ritrova sempre che deve pagare di più del contributo per spese accessorie, pardon se non vi sono fatture non vi sono spese accessorie ho sbagliato.

    Case popolari non sia mai i soldi delle ultime fatte a torrione pe vecchi invalidi sfrattati incapienti nell’ex sede vigili urbani minialloggi per detti realizzati, ma poi tenuti chiusi fino alla vendita sottocosto agli amici, i vecchi invali incapienti non vi sono mai entrati, ed del concorso 2006 per alloggi popolari è stata solo fatta la graduatoria ma poi invece delle case popolari son state fatte fare le case alle coop amiche da acquistare con soldi e superfici pubbliche per famiglie con un reddito di 30.000 circa e non in difficoltà.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.