De Rosa (Smet): “Finalmente liberalizzata circolazione autoarticolati fino a 18 metri”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Autoarticolati più capienti, meno veicoli su strada e minor impatto ambientale nel campo della Logistica e Trasporti. Domenico De Rosa, Ceo del Gruppo SMET e presidente della commissione Autostrade del Mare di Alis, commenta con un “finalmente” la decisione presa dal Ministero delle Infrastrutture e avallata dal Governo Draghi di dare il via libera alla circolazione, in ambito nazionale, degli autoarticolati con una lunghezza fino a 18 metri.

“Alla fine, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Infrastrutture, è stata finalmente liberalizzata la circolazione in ambito nazionale degli autoarticolati con una lunghezza fino a 18 metri – ha affermato De Rosa – a seguito degli ottimi risultati in termini di sicurezza stradale e di ottimizzazione della logistica delle merci pesanti ottenuti dal Progetto 18, avviato dal Gruppo SMET già dal 2009 insieme con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e con ANFIA”.

“Un ringraziamento speciale – continua De Rosa – va ad Andrea Bertoja, Presidente Sezione Rimorchi ANFIA e a tutto il suo team per questo straordinario risultato ed un grazie speciale al Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili e alla Iveco che hanno patrocinato il Progetto 18”.

La nuova normativa che approva l’utilizzo di nuovi autoarticolati più capienti rappresenta per il comparto un’innovazione epocale, secondo De Rosa, che poi punta l’attenzione sui tanti benefici che tale decisione porterà nel settore Logistica e Trasporti.

“Ora tocca agli autotrasportatori farsi riconoscere dal mercato il giusto valore di questa conquista – precisa De Rosa, che conclude – Questa è una rivoluzione che genererà un miglioramento alla razionalizzazione dei flussi logistici, i cui risultati positivi si tradurranno in riduzione del numero dei veicoli sulle strade con relativo alleggerimento del carico complessivo sulle già tanto fragili e precarie autostrade del nostro Paese ed anche un significativo effetto positivo di riduzione delle emissioni ad essa direttamente collegata”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.