Anche le statue di San Matteo e degli altri Santi saranno il 21 in piazza Della Libertà

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Ci saranno anche le statue di San Matteo, San Gregorio, San Giuseppe, e dei santi martiri Gaio, Ante e Fortunato, il prossimo 21 settembre in piazza Della Libertà, per la Santa Messa conclusiva delle celebrazioni in onore del Santo Patrono.

Messa che come già detto da quasi un mese, sarà officiata da Monsignor Parolin, segretario di Stato del Papa e che giungerà a Salerno proprio in questa speciale occasione. Dunque niente processione, come detto, causa pandemia, ma a differenza dello scorso anno, quest’anno la statua di San Matteo e quelle degli altri santi, usciranno comunque dalla Cattedrale, per raggiungere piazza Della Libertà ed essere posizionate sul palco o nei pressi di questo, e rimanerci per tutta la durata della Santa Messa.

L’ufficialità della presenza delle statue alla Santa Messa del 21 settembre  non è ancora arrivata da parte della Curia Arcivescovile, ma sembra che la cosa sia fatta, tant’è che i portatori dei vari Santi danno la notizia per certa.

Resta ovviamente da capire se saranno proprio loro a portare le statue in piazza e poi riportarle in Cattedrale oppure se queste verranno spostate con altri mezzi di trasporto. Intanto non si placano le nuove polemiche nate intorno alla celebrazione della Santa Messa in piazza Della Libertà.

Polemiche legate questa volta al numero di sedie che saranno messe a disposizione dei fedeli e al fatto che per poter accedere all’aria riservata, lo si potrà fare solo se si sarà in possesso di un invito nominativo.

Inviti che saranno distribuiti dalla stessa Curia Arcivescovile che anche in questa circostanza non ha ancora chiarito come e quando potranno essere ritirati e soprattutto quanti saranno davvero a disposizione dei fedeli, considerando che sicuramente alla funzione religiosa parteciperanno le autorità civili e militari della città, oltre a tutti i sacerdoti e le suore della diocesi di Salerno, Campagna e Acerno.

Quello che i fedeli temono è che con questo numero alto di persone alle quali si dovrà riservare un posto, rimarranno ben poche sedie da occupare e che quindi la presenza dei fedeli o meglio della cittadinanza sarà nuovamente ridotta.

Lo scrive Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. lecchineggio politico dei de luca al massimo con i tantissimi salernitani a sottostare e’ proprio vero che s.matteo ha due facce e cosi’ il popolo salernitano!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. A sua eminenza Parolin.
    Si ricordi le sue lettere in occasione della acquisizione della santa casa generalizia a Roma ed il carteggio con G.Paolo II, il santo, in occasione e per il fine di fondare il seminario che lei ben conosce per la nuova evangelizzazione e contro la scristianizzazione del nord Europa.
    Ebbene come si concilia la volontà della chiesa e sua è di G.Paolo II espresse chiaramente in quelle lettere, e perfino in pastorale, con le attività intraprese dal vescovo di Salerno?
    Come combattere la scristianizzazione in Europa, se pure in diocesi cristiane senza eccessivo abbandono si da questo scandalo ai fedeli?
    Sono sicuro che lei non resterà sordo al grido di dolore di religiosi, prelati, realtà ed comunità tutte, già provate dal covid a cui vi chiediamo di risparmiare questo scandalo di commistione simoniaca, divisiva, perpetrato da dubbio servo della sposa di Cristo.

    Prenda in seria considerazione quanto già comunicatogli per canali ufficiali, si lasci consigliare dai vangeli e non dai giornali.

  3. Quando si vuole polemizzare a tutti i costi!!

    Ma se il pontificale si fosse tenuto
    In Cattedrale (quindi con un numero molto minore di partecipanti), non ci sarebbero stati ugualmente invitati di varia estrazione?
    Oppure si deve credere che sarebbero entrati solo coloro che si erano appostati con sacchi a pelo fin dalla sera precedente nelle vicinanze della chiesa, per assicurarsi la precedenza?

    Dovreste invece apprezzare che in questa circostanza potrà assistere alla cerimonia un numero più che doppio di persone e in in ambientazione insolita è più suggestiva, checchè se ne pensi.

    I polemisti di professione farebbero bene ad evitare certe esagerazioni.

  4. Le spoglie di S. Matteo sono riposte nella cripta sotto al Duomo: per quale motivo non si celebra la S. Messa in Duomo ed invece in p.zza della Libertà??? E’ una ricorrenza religiosa oppure è altro?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.