Modificato Dl Green Pass, non c’è la sospensione per i lavoratori senza certificazione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto legge che estende il Green Pass obbligatorio al mondo del lavoro. Ma nel testo c’è una novità rilevante rispetto alla versione del decreto approvata in Consiglio dei Ministri. Dal testo del decreto scompare la parte legata alla sospensione dei lavoratori considerati assenti ingiustificati in quanto sprovvisti di certificazione verde.

Niente sospensione per i lavoratori non in regola

Nella prima versione, quella approvata in Consiglio dei Ministri, si leggeva che i lavoratori senza Green Pass erano da considerarsi assenti ingiustificati. Dopo cinque giorni di assenza ingiustificata scattano la sospensione dal lavoro e la sospensione dello stipendio.

Nella versione definitiva sparisce la parte “a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso fino alla presentazione della certificazione“. Dal punto di vista pratico la sospensione dello stipendio scatta dal primo giorno ma non si applicano sanzioni disciplinari.

La sostituzione nelle piccole aziende

Sempre per quanto riguarda il mondo del lavoro, nelle aziende con meno di 15 dipendenti il datore di lavoro può sospendere il lavoratore sprovvisto di certificazione verde. La sostituzione deve essere di un periodo non superiore a dieci giorni rinnovabili per una sola volta.

La certificazione verde nei tribunali

Nessuna novità invece per quanto riguarda i tribunali. Il Green pass sarà obbligatorio per i magistrati ordinari, amministrativi, contabili e militari e per i componenti delle commissioni tributarie. Il Green Pass invece non è obbligatorio per gli avvocati, i periti, i consulenti e le parti del processo. Ovviamente per gli avvocati la certificazione verde non è obbligatoria per accedere nelle Aule di Tribunale ma è obbligatoria per esercitare in ufficio, ad esempio.

Il prezzo dei tamponi

Nessuna novità neanche per quanto riguarda il prezzo calmierato dei tamponi in tutte le strutture sanitarie convenzionate, autorizzate o accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale e autorizzate dalle regioni alla somministrazione di test antigenici rapidi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.