Condanna Coscioni, Cirielli (FdI): “Si applichi la Legge Severino”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
“La legge Severino dovrebbe essere applicata per il caso di Enrico Coscioni”. A chiederlo, in una nota, è il deputato e Coordinatore della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli, a seguito della condanna dell’attuale presidente dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) a due anni di reclusione (pena sospesa) per violenza privata tentata e continuata, aggravata dall’abuso di potere. “La Conferenza Stato Regioni, che l’8 ottobre 2020 diede il via libera alla nomina del fedelissimo del governatore della Campania De Luca, prenda atto della sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Napoli e provveda a sospendere dall’incarico il dottore Coscioni. Sorprende e non poco, a distanza di tre giorni dall’emissione della sentenza, il silenzio assordante proprio della Conferenza Stato Regioni, mentre il governatore De Luca si è trincerato dietro ad un “non cambia nulla”. E, invece, cambia tutto perché questa legge dovrebbe riguardare proprio casi come questo, ossia di persone che usano violenza e minacce nell’esercizio del potere pubblico, forti di un intimo rapporto politico con il “capo”. La responsabilità morale di De Luca è evidente e non si capisce come mai la Regione non si sia costituita parte civile: forse, perché l’imputato è un suo fedelissimo? O c’è qualche altro motivo? A questo punto – conclude Cirielli – auspico che il ministro della Sanità Roberto Speranza e il ministro della Giustizia Marta Cartabia si interessino della vicenda ed intervengano con lo strumento giuridico più idoneo affinché il posto di presidente dell’Agenas possa essere assegnato a una figura di alto profilo su cui non vi sia alcuna ombra. A questo proposito interpellerò l’Autorità Nazionale Anticorruzione”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Siete tutti uguali, giusto far decadere Coscioni, e anche al più presto vista la condanna, ma non mi sembra che Cirielli da presidente della provincia avesse avuto a cuore il merito e non le tessere di partito.

  2. Coscioni era un ottimo csrdiochirurgo, ma poi il fascino del creatore lo ha ammaliato ed ha seguito le orme, ma non ha capito che era vana gloria. Adesso è veramente finita.

  3. Se fosse per la Severino ne DeLuca senior Governatore e il Figlio Deputato potrebbero essere eletti. Ma siamo in Italia, fatta la legge torvato lo spiraglio.
    E noi sopportiamo

  4. Lo conosciamo bene il super primario braccio destro alla sanità della regione Campania, cattivo e spavaldo mette pressione su tutti e tutto ma tra un po’ finirà la sua egemonia….Fatelo dimettere per il bene della sanità pubblica

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.