Covid, Cnr: lockdown non ha aumentato consumi alcol dei giovani

Stampa
La maggior parte dei giovani (48,4% a Milano e 41,6% a Roma) non ha modificato le abitudini legate al consumo di alcol durante la pandemia. Anzi, oltre il 14% ha diminuito i propri consumi. Ridotto anche il fenomeno del binge-drinking, ossia del bere per ubriacarsi, cui risulta estraneo circa il 70% dei giovani.

Questo quanto emerge dal supplemento dell’indagine sulla movida a Roma e a Milano condotta da Cnr-Cid Ethics e Osservatorio permanente Giovani e Alcool nei mesi di giugno e luglio 2021.

Lo studio ha coinvolto 240 giovani (120 per ciascuna città) tra i 18 e i 30 anni residenti nelle aree metropolitane di Roma e Milano, suddivisi per genere e classi di età. I risultati sono stati illustrati durante il webinar “I giovani, la movida, la città”.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.