Troppi alunni nelle aule del Salernitano: classi pollaio anche al Tasso e al De Sanctis

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Alunni in quarantena e spettro Dad: classi pollaio, un flagello ignorato. Scolaresche extra large: i casi dei licei Tasso, De Sanctis, Severi e Galilei. Allarmi inascoltati – come titola il “Quotidiano del Sud” oggi in edicola – sul sovraffollamento in aula: moltissimi casi a rischio nella provincia di Salerno. In Campania censite 1028 situazioni di intasamento tra i banchi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Le classi pollaio sono nate negli anni ’50, quando gli italiani son potuti andare a scuola in numero più elevato. Poi è seguito l’obbligo dell’istruzione mentre le scuole rimanevano sempre le stesse. Laddove vi era la necessità impellente di ulteriori spazi, si ricorreva e si ricorre a civili abitazioni. Si pagavano, e si pagano, fitti altissimi mentre scuole non se ne costruivano nè si costruiscono! Poi, ogni governo ha cominciato a tagliare il numero di classi e, di conseguenza, ad aumentare il numero di alunni per classe pur di diminuire il numero di docenti. Quindi, la scuola è stata considerato sempre un luogo dove tenere d’inverno i ragazzi, magari col cappotto addosso per mancanza di riscaldamento, piuttosto che il luogo dove formare, e formare bene, i giovani. Oggi la pandemia mette a nudo il mare di omissioni e di gravissimi errori fatti negli anni da tutti i governi ed amministrazioni ed in tutti i settori come, appunto, la scuola ed i trasporti pubblici. Si stanno lavando la bocca sulla scuola in presenza, sull’inizio dell’anno scolastico con tutti i docenti (non è vero!), sugli ingressi contingentati, etc. Non è vero niente: ammucchiate sui mezzi di trasporto e ammucchiate nelle aule.

  2. Troppi alunni nelle classi? E non avete visto gli autobus! Vota DeLuca tante chiacchiere, zero fatti!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.