Archivio di Stato e Palazzo d’Avossa, mobilitazione contro vendita beni Provincia

Stampa
L’associazione “Memoria in movimento” lancia un appello per una mobilitazione urgente in difesa dell’Archivio di Stato e di altri beni comuni. In una lettera aperta rivolta ai gruppi, alle associazioni, ai movimenti, alle forze sociali e sindacali, alle forze politiche, l’associazione salernitana – come riporta il quotidiano “Le Cronache” – pone l’accento sulla vicenda della messa all’’asta da parte della Provincia dell’Archivio di Stato insieme al Palazzo d’Avossa e al complesso di “Piantanova” e altri beni ancora. “Già anni fa, più volte dal 2015 come associazione prendemmo pubblicamente posizione contro la scellerata ipotesi di vendita dell’Archivio di Stato e della caserma dei Carabinieri di Largo Pioppi. I beni comuni tali devono rimanere. Rincontriamoci, parliamoci e organizziamoci. L’associazione Memoria in Movimento per quel pochissimo che rappresenta è disponibile e farà la sua parte”.

2 Commenti

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.