In Campania la mobilità urbana è più sostenibile grazie alle nuove tecnologie: l’esempio di Napoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Municipia Gruppo EngineeringLa trasformazione digitale delle città passa anche attraverso una mobilità più sostenibile. Questo significa non solo contribuire a ridurre l’inquinamento urbano grazie alla diminuzione del traffico e alla creazione di ZTL ma anche a diminuire il tempo trascorso alla ricerca di un parcheggio e ad agevolare i pagamenti con strumenti e soluzioni pratiche per i cittadini. Su questo fronte una best practice arriva da Napoli.

Qui, con una visione strategica di respiro internazionale, si utilizza un’unica piattaforma digitale per controllare tutti i parcheggi sulle strisce blu, gli ingressi e le autorizzazioni per l’area a traffico limitato ZTL, permettendo anche ai cittadini di pagare la sosta con un click dal proprio telefono cellulare e i bolli auto arretrati. Si tratta di INES Cloud di Municipia, società del Gruppo Engineering che si occupa proprio della digitalizzazione dei Comuni di ogni dimensione.

Integrando tecnologie hardware e software, la piattaforma permette appunto di coordinare da remoto tutta una serie di processi gestionali legati alla mobilità urbana e di fornire ai cittadini numerosi servizi che rendono il rapporto con la pubblica amministrazione più semplice e fluido.

Qualche esempio concreto: INES Cloud riceve in tempo reale i pagamenti effettuati dagli automobilisti attraverso un’app sul proprio smartphone e invia i dati direttamente sui palmari degli ausiliari del traffico sul territorio consentendo così verifiche rapide e capillari. Per gli accessi all’area a traffico limitato ZTL, invece, è possibile registrare il proprio veicolo sulla piattaforma; il sistema è quindi in grado di gestire i permessi, controllare elettronicamente le autorizzazioni e rilevare le posizioni delle auto.

Un ottimo esempio di come pubblico e privato possono collaborare per promuovere e sostenere la trasformazione digitale del Paese, così come auspicato nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.