Aveva rapinato alcuni giovani al Parco Pinocchio e sul Carmine, arrestato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Era quasi mezzanotte quando due giovani dal Parco Pinocchio hanno telefonato al numero d’emergenza “112” per denunciare al poliziotto che gli ha risposto di essere stati appena rapinati da un individuo armato di coltello. Gli uomini delle Volanti della Questura sono arrivati sul posto praticamente sùbito, tanto che il rapinatore era ancora nei paraggi.

Quando ha udito e visto il sopraggiungere dei poliziotti, il malfattore, resosi conto che la situazione per lui volgeva per il peggio, ha cercato di fuggire e si è ad un certo punto nascosto tra la vegetazione di un terrapieno, confidando che anche il buio lo avvantaggiasse. Ma gli Agenti hanno scovato il fuggitivo, raggiungendolo e bloccandolo nel nascondiglio in cui si era rifugiato.

Quando i poliziotti delle Volanti l’hanno acciuffato, E.E., queste le iniziali del rapinatore, 35 anni, lungo curriculum criminale alle spalle, aveva ancora con sé il bottino, un borsello ed una modica somma di denaro, tutto restituito ai giovani derubati.

Le prime indagini hanno rivelato che l’uomo si era reso responsabile circa tre ore prima di analoga azione delittuosa compiuta in zona Carmine ai danni di una giovane donna, alla quale, affrontata in strada e minacciata ugualmente con un coltello, erano stati rapinati centosessanta euro.

Gli elementi di prova raccolti hanno naturalmente portato all’arresto per rapina aggravata continuata del trentacinquenne E. E., così assicurato alla giustizia ed associato al carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

ARRESTATO ANCHE GIOVANE PUSHER

L’impegno degli uomini della Squadra Volanti della Questura di Salerno sull’altro fronte del contrasto al fenomeno dello spaccio di droga si è concretizzato anche in questo caso nell’arresto del 19enne E.F. Il giovane era a bordo di autovettura in via San Leonardo quando i poliziotti l’hanno notato ed hanno deciso di procedere al suo controllo. Il ragazzo a quel punto, ha maldestramente ed invano cercato di disfarsi della cocaina che aveva al seguito, già pronta allo spaccio perché suddivisa in dodici distinte dosi.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Essendoci pochi soldi per mantenerli in stato detentivo a vitto e alloggio gratis,converrebbe assicurargli un posticino tranquillo a brignano…x il bene di tutti,in modo particolare x la tranquillità dei cittadini x bene.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.