Vaccino: studio, protezione Pfizer più alta nelle donne

Stampa
La protezione contro il Covid-19 per coloro che hanno ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer è più alta nelle donne che negli uomini:è quanto emerge da uno studio pubblicato sul New England Journal of Medecine.

L’immunità, precisa lo studio condotto in Israele su oltre 4.800 operatori sanitari, tende comunque a ridursi entro qualche mese in entrambi i sessi. Inoltre, risulta più protetta la fascia di età compresa fra 18 e 45 anni rispetto a quella over 65.

Da uno studio precedente, realizzato in Francia su 308 operatori sanitari e pubblicato lo scorso novembre, era già emerso che gli anticorpi si riducevano più velocemente nei maschi che nelle femmine. “Sono risultati particolarmente vulnerabili gli anziani e gli immunocompressi”, si legge inoltre nello studio israeliano.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernono[email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.