Sarno, campo calcio a 5 intitolato alla memoria di Seid Visin

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Dal 10 ottobre prossimo il nostro campetto di calcio a 5 porterà il nome di Seid. Terremo vivo il suo ricordo e porteremo avanti le sue battaglie”.

L’Atletico Vitalica, squadra di calcio a 5 di Sarno, omaggerà così Seid Visin, atleta morto suicida a giugno, a soli venti anni. Nato in Etiopia, era stato adottato da una famiglia di Nocera Inferiore.

    Ex delle giovanili del Milan, dell’Inter e del Benevento, aveva lasciato il “calcio che conta” ed aveva deciso di indossare la maglietta della società del presidente Nello Gaito. Due anni fa, Seid aveva pubblicato una riflessione sui social in cui denunciava l’aggravarsi del clima di discriminazione in Italia anche nei confronti di chi come lui, italiano a tutti gli effetti, aveva la pelle di un colore diverso.
L’intitolazione del campetto dell’impianto sportivo di via Nuova Lavorate a Sarno avverrà alle 18.00 del 10 ottobre. Una gigantografia con l’immagine di Seid, realizzata da Adv Kaidos, sarà di fianco al tappeto verde. Durante l’evento si terrà una tavola rotonda sul tema: “Il ruolo dello sport nell’integrazione sociale e nella lotta all’emarginazione”. Dopo la morte di Seid il padre, Walter Visin, ha tenuto una serie di incontri con gruppi di giovani per ricordare la memoria del giovane ma anche il suo insegnamento: “Seid era un combattente. Anzi e’ un combattente. Uso il presente perche’ lui e’ ancora con noi.
Noi proveremo, anche se non abbiamo il suo sorriso e il suo carisma, a continuare la sua battaglia contro tutti i tipi di discriminazione”. Aggiunge Antonio Francese, dirigente dell’Atletico Vitalica: “I fatti accaduti a Firenze e che hanno visto tristemente protagonista Koulibaly riportano alla cronaca notizie di razzismo che siamo stanchi di dover ascoltare. Da un campetto di periferia vogliamo rilanciare un messaggio di fraternità universale, di uguaglianza nelle diversità, di sostengo reciproco, di prossimità agli ultimi, agli oppressi, agli abbandonati”. (ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Sì sì, e poi ci schifiamo e odiamo tra stessi concittadini!
    Finto perbenismo, vera piaga…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.