Disabilità: il Codacons lancia uno sportello per tutelare i cittadini più deboli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
E’ attivo a partire da oggi lo “Sportello disabili” istituito dal Codacons – in collaborazione con l’ex Ministro Antonio Guidi, specialista in neuropsichiatria e coordinatore del Dipartimento disabilità del Codacons – per offrire alle persone disabili informazioni e consulenze sui temi della disabilità, ed in particolare sui loro diritti, sui servizi agli stessi dedicati, sulle iniziative di sensibilizzazione e integrazione sociale, e per raccogliere denunce e segnalazioni nelle varie città d’Italia.
La disabilità non è, e non deve essere, un limite, ma al contrario una risorsa: la diversità di ogni essere umano è una condizione normale, e costituisce quindi un patrimonio unico di conoscenza ed esperienza – spiega il Codacons – La legge 104/1992 stabilisce a chiare lettere che “La Repubblica Italiana garantisce il pieno rispetto della dignità umana e i diritti di libertà e di autonomia della persona handicappata e ne promuove la piena integrazione nella famiglia, nella scuola, nel lavoro e nella società; previene e rimuove le condizioni invalidanti che impediscono lo sviluppo della persona umana, il raggiungimento della massima autonomia possibile e la partecipazione della persona handicappata alla vita della collettività, nonché la realizzazione dei diritti civili, politici e patrimoniali”; “le regioni disciplinano le modalità con le quali i comuni dispongono gli interventi per consentire alle persone handicappate la possibilità di muoversi liberamente sul territorio”.
La legge 1 marzo 2006, n. 67, cristallizza inoltre l’intenzione dell’ordinamento di stabilire un espresso divieto di ogni pratica discriminatoria in pregiudizio delle persone con disabilità, da intendersi come qualsiasi comportamento che, di fatto, ponga i disabili in una condizione di esclusione ed emarginazione rispetto al contesto in cui agiscono.
Lo sportello del Codacons vuole fornire un aiuto concreto nell’attuazione di questi principi, aiuto che si affianca alle tante iniziative dell’associazione sul tema, dalla sensibilizzazione, alle indagini sulle barriere architettoniche che costituiscono limitazione al diritto alla circolazione delle persone, fino ai problemi burocratici che spesso assillano i cittadini disabili.
Uno sportello pensato nell’ottica del dialogo e dello scambio, per una proficua collaborazione che valorizzi il ruolo e le opportunità dei disabili nella società. E’ attiva, dunque, una mail dedicata allo sportello, alla quale è possibile inviare segnalazioni e denunce sul tema della disabilità, domande e quesiti, alle quali provvederà a rispondere un pool di esperti della materia.
I cittadini possono contattare lo Sportello Disabili al seguente indirizzo email:  [email protected]
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.