Riscaldamenti centralizzati, le date: a Salerno termosifoni accesi dal 15 novembre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’inverno sta arrivando, e con i mesi più freddi dell’anno tornano anche le domande sul riscaldamento negli immobili in cui gli impianti sono centralizzati. Non tutte le aree d’Italia – come riporta il sito web tg24.sky.it – però accenderanno i termosifoni lo stesso giorno.

ZONA F – Le aree più fredde rientrano nella zona F: quella delle Alpi, di Belluno e di Trento. Per questo motivo non sono previste limitazioni né di orario né di tempo. Il riscaldamento può essere acceso in qualunque momento e per tutto il tempo necessario

ZONA E – I riscaldamenti si accenderanno per un massimo di 14 ore al giorno dal 15 ottobre al 15 aprile nella zona E. Sono incluse le province di Alessandria, Aosta, Asti, Bergamo, Biella, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Novara, Padova, Pavia, Sondrio, Torino, Varese, Verbania, Vercelli e Bologna, Bolzano, Ferrara, Gorizia, Modena, Parma, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini e Rovigo, Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Verona, Vicenza, Arezzo, Perugia, Frosinone, Rieti, Campobasso, Enna, L’Aquila e Potenza

ZONA D – Un paio di settimane dopo tocca ai residenti in zona D. Dal primo novembre al 15 aprile, fino a 12 ore al giorno, potranno accendere i riscaldamenti le province di Avellino, Ancona, Ascoli Piceno, Caltanissetta, Chieti, Forlì, Firenze, Genova, Grosseto, Isernia, Livorno e Lucca. Comprende inoltre Macerata, Massa Carrara, Foggia, Matera, Nuoro, Pesaro, Pisa, Pistoia, Prato, Pescara, Roma, Siena, Terni, Teramo, Vibo Valentia e Viterbo

ZONA C – La zona C potrà accendere i termosifoni dal 15 novembre fino al 31 marzo, e non per più di 10 ore al giorno. Ne fanno parte l’area adriatica settentrionale e le province di Bari, Benevento, Brindisi, Cagliari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Imperia, Latina, Lecce, Napoli, Oristano, Ragusa, Salerno, Sassari e Taranto.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.