Direttiva Ue: l’Rc auto andrà pagata anche per le vetture che non vengono utilizzate

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
L’assicurazione per l’auto andrà pagata anche se il veicolo è fermo e non viene utilizzato. A stabilirlo – come riporta il sito web tg24.sky.it – è la direttiva europea in materia di Rc auto approvata dal Parlamento europeo. Chi tiene la vettura o un altro veicolo, come le moto, nel suo cortile, nel garage o in un terreno privato dovrà comunque pagare la polizza. La direttiva non consente neanche di sospendere una Rc auto quando non si utilizza il mezzo. Sono esclusi dall’obbligo solo quei mezzi che costituiscono un “relitto”, privi di ruote, motore o parti essenziali che non ne permettono più la circolazione, e i veicoli che sono stati regolarmente ritirati dalla circolazione. La direttiva approvata dal Parlamento Ue va a modificare la direttiva 2009/103 in materia di responsabilità civile e si allinea alle sentenze della Corte di Giustizia Ue sull’argomento.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Sarebbe pure “giusto” ……ma nessuna direttiva per le assicurazioni che impongono prezzi pazzi….. nessuna norma sull’unificazione dei prezzi a livello europeo? Da italiano non mi sento per niente europeo per come veniamo trattati, sulle assicurazioni poi nel modo piu assoluto lasci pensare che chi vuole “risparmiare” deve circolare con targa straniera….. e lo possono pure fare….proprio alla si salvi chi puo!!!

  2. Un’altra rapina ‘autorizzata’ di stampo mafioso…che senso avrebbe pagare l’assicurazione se il mezzo è fermo ed inutilizzato se non per trarne benefici delle grandi compagnie…ricordo che siamo l unico paese in europa dove già paghiamo una tassa(bollo) che certifichi la proprietà di un veicolo.. assurdo

  3. Questo è un altro furto legalizzato, ennesimo regalo del drago di Komodo e della eurocricca di Bruxelles a banche e assicurazioni
    Il peggio deve ancora venire

  4. La UE perché non regola anche i prezzi interni in base alla città/provincia di residenza che praticano una vera e propria discriminazione territoriale?
    Se vivi a Salerno pago 1000
    Se vivo a Varese pago 200
    Se vivo a Milano pago 230
    È così via…

    Siamo oggetto di razzismo territoriale dove le compagnie assicurative senza una giustificazione [invito a cercare i dati statistici su incidenti nord sud centro e per città] triplicano o riducono il prezzo della prezzo solo per essere residenti in una determinata città o provincia…
    sta storia deve finire!

  5. E chi è quel fesso che tiene un auto ferma in garage e poi come faranno a verificare che l’ auto ferma in garage è senza assicurazione ?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.