Austria, “lockdown” per i non vaccinati: ecco dove è vietato l’accesso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa

Da lunedì 8 novembre chi non è immunizzato o guarito dal Covid negli ultimi sei mesi (la cosiddetta “regola 2G”) non potrà più accedere a una lunga serie di attività. Lo ha comunicato il Governo federale al termine di un vertice con le amministrazioni dei Länder, prevedendo un periodo di transizione di quattro settimane, durante il quale basterà la prima dose abbinata a un tampone molecolare.

L’Austria manda in lockdown i non vaccinati. Da lunedì 8 novembre chi non è immunizzato o guarito dal Covid negli ultimi sei mesi (la cosiddetta “regola 2G”) non potrà più accedere in tutti quei luoghi dove prima bastava anche un tampone negativo (“regola 3G”): ristorantihotel, attività sportive (compresi gli impianti di risalita), saloni da parrucchiere, eventi culturali (teatri, cinema, concerti) e sportivi con più di 25 partecipanti e attività di svago, oltre a ospedali e luoghi di cura.

Sui luoghi di lavoro, invece, resterà ammesso il test negativo. Lo ha comunicato il governo federale al termine di un vertice con le amministrazioni dei Länder prevedendo un periodo di transizione di quattro settimane, durante il quale basterà la prima dose abbinata a un tampone molecolare. In tutti gli esercizi commerciali, i musei e le biblioteche diventerà obbligatorio indossare la mascherina Ffp2.

Il Cancelliere federale, il conservatore Alexander Schallenberg, ha giustificato il provvedimento con il forte aumento di contagi nel Paese: 9.388 solo venerdì, poco al di sotto del record (9.586) raggiunto a novembre 2020. Il quadro ospedaliero vede 356 letti occupati nelle terapie intensive (ma già la prossima settimana potrebbero salire oltre quota 500) e 1.381 nei reparti ordinari.

L’incidenza è tra le più alte d’Europa, con 407 casi ogni centomila abitanti, e anche la campagna vaccinale procede a rilento (solo il 63,1% ha completato il ciclo). “Quando saliamo in macchina ci mettiamo la cintura di sicurezza, il vaccino anti-Covid è la nostra cintura”, ha detto Schallenberg, citando papa Francesco che ha definito la vaccinazione “un atto d’amore”. “Nessuno intende dividere la società, ma è nostra responsabilità proteggere le persone. L’occupazione nei letti di terapia intensiva sta aumentando molto più velocemente del previsto”, ha spiegato.

Il ministro alla salute Wolfgang Mückstein ha invitato i concittadini a sottoporsi anche al vaccino anti-influenzale: “Ci troviamo davanti a una nuova ondata e dobbiamo essere pronti”, ha detto, criticando i “politici che diffondono fake news”. L’Austria è uno dei Paesi indicati in rosso scuro – il colore che indica l’incidenza massima – nella nuova mappa dell’Europa diffusa dall’Ecdc (l’Agenzia europea per le malattie infettive): con lei l’Irlanda, il Belgio, molte regioni olandesi, i Paesi baltici e quelli centro-orientali come Romania e Bulgaria.

“Siamo di nuovo all’epicentro” della pandemia, ha detto il direttore per l’Europa, Hans Kluge. Alla luce dell’aumento dei casi, venerdì la Germania ha annunciato la terza dose aperta a tutti dopo sei mesi dalla seconda, con il presidente della Turingia Bodo Ramelow che ha minacciato di non curare più chi non accetterà la somministrazione, se dovesse salire eccessivamente la pressione sulle strutture sanitarie.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Ahuahuahuahu ma chi ve le dice queste cose ?
    Avete gran fantasia , comunque saluti ed auguri a tutti voi italiani da Vienna .

  2. Tu l’Austria non sai manco in che continente sta, al massimo sarai uscito da Torrione per andare a via Roma.

    Se per questo da Vienna le restrizioni ai non vaccinati erano in vigore già da giovedì scorso.

  3. giornalai pagliacci spacciatori di notizie falsificate, già il titolo è una palese falsità visto che pure se fossero in atto quelle limitazioni non sarebbero in alcun modo un “lockdown”. Di fatto pure se fosse come detto, i vaccinati possono uscire allo stesso modo e devono mettersi ugualmente la pezza fetente in faccia e tutto il resto

  4. unico fessacchiotto qui è 11.36, in perfetto stile editoriale visto che ormai vengono cen surati tutti i commenti critici, inutile ormai leggere questa roba e ancora meno provare a commentare, dit tatura totale grazie ai veri fessacchiotti come 11.36

  5. unico fess acchiotto qui è 11.36, in perfetto stile editoriale visto che ormai vengono cen surati tutti i commenti critici, inutile ormai leggere questa roba e ancora meno provare a commentare, dit tatura totale grazie ai veri fes sacchiotti come 11.36

  6. Queste sono le “notizie” che entusiasmano la mandria di babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati nonché waccino fan’s!
    Da parte mia, solidarietà per i cervelli atrofizzati ed assopiti, ma io continuo a vivere come sempre fatto!
    P S
    Se Dio vorrà, potrà chiamarmi come e quando vuole, ma mai “bardato” o “bucato”

  7. Queste sono le “notizie” che entusiasmano la mandria di babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati nonché waccino fan’s!
    Da parte mia, solidarietà per i cervelli atrofizzati ed assopiti, ma io continuo a vivere come sempre fatto!
    P S
    Se Dio vorrà, potrà chiamarmi come e quando vuole, ma mai “bardato” o “bucato”

  8. dopo il green pass la storia si ripeterà con il micro chip..
    diventera obbligatorio se non puoi accedere in nessun posto neanche al lavoro senza il chip.
    col pass ti stanno mentalmente abituando ad accettare una schiavitù mentale.
    cmq la vita non ritornerà mai piu a quella di due anni fa.
    non per pessimismo ma per la malvagità di quei pochi che governano il momdo dietro le quinte.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.