Avviso di proroga delle indagini a De Luca: nessun commento del governatore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha ricevuto un avviso di proroga indagini per la vicenda relativa alle coop di Salerno sulla quale sta indagando la Procura. Lo si apprende da fonti dello staff dello stesso De Luca.

L’avviso di proroga delle indagini preliminari è stato notificato al governatore Vincenzo De Luca questa mattina mentre si trovava nei locali del Genio Civile di Salerno.

Da quanto si apprende da ambienti vicini all’ex sindaco di Salerno, l’ipotesi che gli viene contestata dalla Procura di Salerno è di concorso in corruzione. De Luca, quindi, risulta indagato nell’ambito dell’inchiesta sui presunti appalti truccati al Comune di Salerno, nella quale risultano coinvolte altre 29 persone tra cui il sindaco Vincenzo Napoli ed il consigliere regionale Nino Savastano.

De Luca nella consueta diretta social del venerdì non ha fatto alcun riferimento alla vicenda

iscrizione nel registro degli indagati di De Luca ha scatenato le opposizioni. “Restare garantisti è un obbligo di civiltà quando si è al cospetto di un avviso di garanzia, ma che esistesse un “sistema Salerno” quale pratica del consenso deluchiano è di pubblico dominio. Vincenzo De Luca alla luce dell’avviso di garanzia deve fare piena chiarezza e non sono ammissibili insulti e teatrini con i quali svia sempre l’attenzione”, il commento del commissario regionale di Fratelli d’Italia Antonio Iannone.

“Ancora un avviso di garanzia per De Luca? E dov’è la novità, ormai non fa più nemmeno notizia che la magistratura scopra il malgoverno di questa persona”. Cosi’ Angelo Tofalo, deputato salernitano del Movimento 5 stelle. “E’ l’ennesima indagine a carico del De Luca amministratore – afferma – che si aggiunge alla collezione personale e al suo ricco curriculum. Si aggiunge soprattutto a quello del sindaco di Salerno, dal quale attendiamo ancora le scuse alla città e le dimissioni. Da quasi 30 anni le stesse persone siedono in posti di comando gestendo fiumi di quattrini e dando vita all’ormai noto a tutti “sistema Salerno”, l’affondo.

Sulla vicenda è intervenuta anche la Lega con il coordinatore regionale Valentino Grant e i deputati: “Pur restando garantisti, l’inchiesta che vede coinvolto il presidente De Luca è sempre piu’ inquietante. L’ipotesi di interferenze sulla gestione degli appalti del Comune di Salerno è un grave segnale che lancia allarmanti sospetti sulla capacità e indipendentenza amministrativa dell’amministrazione Napoli, appena riconfermata. Troppe ombre sulla trasparenza amministrativa nella nostra regione. Lo ripetiamo da tempo: l’uomo solo al comando, anche in vista della quarta ondata del Covid-19, non si addice ad una realtà democratica occidentale”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Molto meglio quest’ Uomo solo al comando. Voi che fate finta di scandalizzarvi (ovunque esiste lo scambio elettorale)volete solo prenderne il posto, ma non fareste meglio, anzi. Voi siete ectoplasmi di uomini inetti o incompetenti senza alcuna esperienza. Vorreste dire che voi sapreste tenere a bada i questuanti di lavoro gente senza arte ne parte che si affaccerebbero ogni giorno al cancello del comune? Ma fatemi il piacere. Salerno vi mangerebbe!! Durereste un paio d’anni con un governicchio comunale incentrato su beghe ed invidie e certamente immobile. Certo oggi non c’è l’agognata trasparenza al comune di Salerno, ma non esiste in tutta Italia, governata in alto e in periferia da corrotti e collusi, politici di professione, legati solo ai propri interessi. Voi sareste solo peggio e portereste più facilmente all’imbarbarimento, visto che non avete mai amministrato neache un condominio….Andate a lavorare, avvocati senza studio e senza clienti, che campate sulle nostre spalle e non producete un beneamato c..zo

  2. Massima solidarietà al nostro Governatore! Sempre a testa alta! I veri salernitani sono con Lei!

  3. hai scritto tutto stu’ poc e non hai il coraggio di mettere il tuo nome e cognome ? ci credo, ciò che hai scritto è frutto della più grande ignoranza e mancanza di senso civico .

  4. è arrivata l’ora di fuorni….. fuorni vi aspetta……. oppure poggioreale per il caro governatore…… chi mangia da solo muore affogato….. chi sbaglia paga……………

  5. X 23:21 e 03:48
    È grazie a gentaglia come voi che in Italia e specialmente a Salerno c’è il clientelismo, corruzione, favoritismi alla casta, mancanza di dignità ed onestà……
    Continuate a difendere queste ciofeche pur sapendo gli intrallazzi che sono stati fatti e si continuano a fare, di cui sicuramente avete beneficiato.
    È giunto il momento di fare spazio all’onestà ed al rispetto delle regole, cosa che a Salerno non si fa’ da decenni.
    Siamo su tutti i media nazionali, e per colpa di Papino, il pagliaccio, stiamo facendo una figuraccia.
    Chi ha sostenuto il Sistema Salerno, approfittando degli aiutini in cambio dei voti, dovrebbe provare vergogna ed abbassare la testa.
    I Salernitani veri ed onesti prendono le distanze da questo degrado morale e da questo letame amministrativo.

  6. Chi campa sulle nostre spalle sono quelli come voi. I questuanti, per quanto bisognosi, non hanno alcun diritto in più rispetto ai tanti giovani salernitani esclusi da ogni tipo di opportunità lavorativa, promossa dal comune, se non facente parte di famiglie legate al malaffare. Tutti accolti nelle società miste e pagati con i soldi, i nostri soldi quelli di noi cittadini che paghiamo le tasse. In cambio di ciò chi governa ed ha governato la nostra città si è garantito un 30ennale consenso elettorale. Il BRAVO quindi a chi va dato? BRAVO per cosa, di certo BRAVO è appropriato se si vuol intendere la romanza manzoniana.
    Prima di parlare, come dice il tuo BRAVO, accendi il cervello.

  7. E ricomparsa Enza da Pastena, ed altri de luchilli. Non avevo dubbio che passasse la tesi che il voto di scambio, esiste ovunque, non è una giustificazione, e tra l’altro è reato per la legge. Ciò che certa gente, mi auguro poca, continua a difenderlo è voler continuare con questa teoria che lui ha fatto tanto per Salerno. Vero , ma nel bene e nel male, ci siamo dimenticati, che questa Citta paga le tasse piu’ alte d’Italia, senza aver nessun servizio che si possa definire decente, che non c’è manutenzione, che le opere si completano dopo 20 anni e con un costo sempre maggiore per la collettività. Con un piano urbanistico che ha dato la mazzata finale, costruendo Grattacieli enormi, semidisabitati. No vi sbagliate è difficile fare peggio. Quanto ai questuanti senza arte nè parte, direi di tacere perchè ne ho visti tanti in giro in questi anni. Cari de luchilli in altri comuni con meno dipendenti, e con tasse meno care, le città funzionano, e sono piu’ pulite. Non fate di tutta un erba un fascio prendete atto che un certo periodo storico e politico , finalmente, per la nostra città sta finendo…

  8. Io sono in vero SALERNITANO e non sono mai stato dalla parte di chi, con arroganza, si autocelebra a paladino della città, salvo poi usarla, succhiarne il nettare, solo per i propri interesse. MAI DALLA PARTE DI CHI RUBA.

  9. parlando in generale, sono a favore della depenalizzazione dell’abuso di ufficio in materia di sviluppo urbano e servizi affinchè i sindaci non abbiano più la paura della firma. Però sull’altro piatto per bilanciare bisogna dare alla magistratura la libertà di indagare sui possessori di incarichi di gestione e/o di governo anche sulla base di un vago sospetto. Hai voglia quanta corruzione esce fuori nel panorama politico se la magistratura fosse libera.

  10. Cara Enza da Pastena, a furia di tenerla alta e controvento, è cominciata a ritornargli, in faccia, la meNta sparata a piene mani in ogni direzione!

  11. La destra ormai può vincere solo su autorete… (che comunque non ci sarà.)
    Vai avanti Vicie ‘

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.