Salerno, il Comune fa pagare 10 euro per notifiche a costo zero con posta certificata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Il Comune di Salerno, da alcuni giorni, sta notificando a mezzo posta elettronica certificata avvisi di accertamento, per tributi inerenti Tari, Tasi, Imu e altre imposte, a soggetti possessori della Pec: applicando, oltre alle sanzioni ed interessi, anche “spese di notifica” per un valore di 10 euro. Un addebito ingiustificato – come riporta il sito web lacittadisalerno.it – per un servizio senza costo se non quello dell’abbonamento annuale alla casella di posta elettronica certificata la cui spesa non raggiunge la cifra richiesta dall’ente ad ogni singolo recapito. I possessori della Pec sono per lo più aziende e professionisti ossia tutti i possessori di partita Iva, già colpiti dagli effetti economici della pandemia che dura oramai dallo scorso 2020.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ma se le casse sono a rosso fisso si deve pur trovare un sistema per rimpinguarle……
    Ottima idea….
    Complimenti ai furfanti che l’hanno ideata…..
    Che munnezza di amministrazione…..

  2. … questa è l’evidenza che il Cittadino Pagante deve essere premuto come un limone‼️ Allora, è il caso di accennare che se non si ricevono i servizi… i Cittadini (tutti) possono rifiutarsi di pagare servizi non resi facendo giustificato ricorso… ‼️ Bene, a questo punto, visto che trattasi di illecito arricchimento ed appropriazione indebita (€10,00 notifica atti) che le associazioni dei consumatori si facciano valere.
    Certo è cge siamo “amministrati” da veri professionisti ….

  3. Il comune l’hanno ridotto in bolletta, per cui ogni atto è buono a far cassa. Poi si sprecano soldi per telecamere in piazza della libertà (140.000 euro), facciate del teatro Pasolini (non so ancora cosa si rappresenti in quel locale, comunque 400.000 euro, manco fosse il colosseo!!!!) e luci per causare altri contagi!!! Poi non si trovano 120.000 euro per mettere in sicurezza l’acquedotto medioevale in via Velia, dove ogni giorno tanta gente rischia la pelle!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.