A novembre 2020 Italia in coprifuoco e zone rosse. Il confronto un anno dopo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Un anno fa veniva collaudato il sistema delle regioni a colori. Vietati gli spostamenti in entrata e in uscita tra i territori in rosso e arancione e divieto di circolazione dalle 22 alle 5 di mattina. Il tasso di positività toccava il 16% e i contagi superavano le 40mila unità. Ora l’Italia è entrata nella quarta ondata, ma i numeri sono molto diversi.

FOTO DEL 15 NOVEMBRE 2020

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Certamente non è merito della sperimentazione genetica, bensì è la normalità dovuta alla convivenza ed adattamento del virus ( scienza e storia epidemiologica ), però se il CTS è affidato ad igienisti, lobbisti e filo aziende farmaceutiche di avrà un’altra visione .
    Il mondo intero è libero ( anche con il solo 20% o nulla di vaccinati ) noi secondo paese al mondo ancora parliamo di virus . Ricordandovi a tutti che questo è il paese dove si augurano catastrofi e terremoti come manna dal cielo per mangiare , fatevi un’idea .
    Buona vita ricordandovi che con il tempo tutto viene a galla , anche la merda .

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.