Mercatini di Natale e appalti: indagati a Salerno ex assessore e imprenditori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Non c’è pace per il Comune di Salerno al centro di una nuova indagine relativa ai mercatini di Natale, nell’edizione del 2016. La Procura, nell’ambito di una indagine relativa all’appalto per l’organizzazione dell’evento, ha iscritto nel registro degli indagati cinque persone, tra funzionari e imprenditori; tra questi c’è Dario Loffredo, primo degli eletti alle ultime elezioni amministrative di Salerno (con circa 1.800 voti ottenuti), che nel 2016 ricopriva il ruolo di assessore all’Annona e al Commercio del Comune di Salerno; gli altri sono l’ex dirigente Alberto di Lorenzo e gli imprenditori Michele Fiore, Francesco Ferrara e Aniello Pietrofesa.

Gli avvisi di conclusione delle indagini sono stati notificati ier, a Salerno, dagli agenti della Squadra Mobile della Questura locale, il reato ipotizzato dalla Procura è di concorso in turbativa d’asta e gli accertamenti sono legati all’organizzazione dell’edizione 2016 dell’evento; secondo gli inquirenti ci sarebbero quindi state delle irregolarità nell’appalto, l’ipotesi è che siano stati favoriti gli imprenditori che poi, effettivamente, si erano aggiudicati i lavori.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Non è che non c è pace sul comune il problema è che ormai hanno sciolto una matassa che ha un inizio ma difficilmente troveranno una fine perché la trafila sarà lunga e le persone che parteciperanno saranno tante ,a Salerno era tutto programmato tutti sapevano ma nessuno parlava ora invece sono arrivati a quello che volevano le persone la certezza di quello che accadeva a Salerno

  2. Sembra, ormai, che ogni atto e delibera siano tutti viziati da procedure imbarazzanti.
    Non si comprende, quindi come un Prefetto non ponga fine a questo infinito ed imbarazzante stato di cose che, soprattutto, scredita l’ente in autorevolezza e legittimità politico/morale/etico/amministrativa agli occhi dei Cittadini e nei rapporti fiduciari che questi stessi hanno e che dovrebbero avere serenamente con gli amministratori locali.

  3. Ma allora si arriverà ad indagare anche sulle assunzioni nelle Partecipate con il giochino delle agenzie interinali, sulle consulenze assegnate agli amici degli amici, sulle nomine nei consigli di amministrazione delle Partecipate ai soliti appartenenti alla casta,etc.
    Sarà una carneficina?
    Spero che si vada avanti a carrarmato e venga fuori la verità……
    Piena fiducia nella magistratura…..
    Liberateci!!!!!!

  4. Bombolone sono buone le polpette eh ….peccato che la giostra è finita …torna a fare quello che facevi prima …andate a lavorare ..buffoni senza cultura..Il Maestro in questi anni vi ha ripuliti in tutti i sensi ..ma alla fine siete quattro pasticcieri a fare babà ..senza offesa hai pasticcieri .che a differenza vostra sono dei Signori….andate a lavorare trovatevi un impiego onesto ..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.