Stampa
Un bambino di appena sei anni deriso per il colore della pelle. Episodi di razzismo si sarebbero verificati a Pagani – come riporta il quotidiano “La Città” oggi in edicola – per la carnagione olivastra del piccolo. A portare alla luce questa vicenda di discriminazione è stata la madre. Sui social ha parlato di due episodi ben distinti nei quali il figlio è finito alla berlina di alcuni coetanei. La donna 35enne  si è sfogata sul web, dopo essere ritornata a vivere a Pagani da poco tempo, avendo negli ultimi anni lavorato altrove.

2 COMMENTI

  1. Che vergogna…ma è possibile che nel 2021 ancora si verificano episodi del genere?
    La colpa è dei genitori, chi sa che “campioni” saranno!

  2. Concordo pienamente con Vincenzo ma di chi è la colpa se non dei genitori dei coetanei di questo bambino ?piena solidarietà alla mamma e soprattutto al piccolo !

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.