Stampa
Un altro titolo italiano si è aggiunto al palmares del Circolo Canottieri Irno di Salerno. Le ragazze del quattro di coppia, nella categoria junior, sono salite ieri sul gradino più alto del podio al Campionato italiano di Gran Fondo di canottaggio, che si è svolto a Sabaudia. Sul campo di regata del lago di Paola, in una giornata particolarmente uggiosa e caratterizzata da un forte vento trasversale, le sorelle Angelina e Gioconda Ianncelli e Isabel e Marialuce Pappalardo, sulla scia del successo conquistato con l’equipaggio dell’otto al Meeting nazionale di Piediluco, hanno tagliato per prime la linea del traguardo. Sulla distanza dei seimila metri, nella finale a sette, hanno preceduto, nell’ordine, la Canottieri Aniene e la Canottieri Barion.

E’ stato coronato un lavoro di anni di allenamenti, nel corso dei quali la crescita delle nostre atlete è stata costante. Il successo ottenuto – hanno rimarcato gli allenatori del sodalizio biancorosso Francesco Alvino e Rosario Pappalardoè ancora più significativo se si pensa che ai nastri di partenza ci siamo presentati con una formazione giovanissima, dal momento che in acqua sono scese ben tre appartenenti alla categoria “ragazze” e una sola “junior”, Gioconda Iannicelli. Tutti i test che avevamo effettuato nel corso della stagione e tutti i riscontri fisiologici ci lasciavano sperare in una prestazione di rilievo, ma il giudice ultimo è poi sempre la prestazione in gara. E nell’occasione che conta il quattro di coppia ha saputo farsi valere”.

Il successo tricolore è arrivato al termine di un’annata davvero da incorniciare per il team femminile del Circolo Canottieri Irno di Salerno, che si è imposto non solo a livello nazionale nelle diverse competizioni alle quali ha partecipato ma si è meritato anche la ribalta internazionale grazie alla medaglia di bronzo conquistata da Gaia Colasante in occasione dei Mondiali Under 23 di Racice, in Repubblica Ceca, con l’azzurro della Nazionale italiana, nella specialità del quattro di coppia.

Al Campionato italiano di Gran Fondo di Sabaudia c’è stata gloria anche per i Master biancorossi. L’otto societario salernitano, composto da Francesco Cappuccio, Piergiorgio Esposito, Paolo Frallicciardi, Gigi Galizia, Alfonso Sanseverino, Pietro Laila, Luca Pappalardo e Gennaro Gallo, con timoniere Carlo Jorge Riccardi, ha portato a casa, nella finale a sei, un prestigioso secondo posto, alle spalle dell’equipaggio misto del Tiber Rowing, e davanti all’imbarcazione, ugualmente mista, del Cus Bari. Un ulteriore podio per i “vecchietti terribili” del Circolo Canottieri Irno di Salerno, dopo il recente successo conseguito al Trofeo D’Amico, nell’ambito della gloriosa Coppa Lysistrata.

4 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.