Stampa

Martedì 7 dicembre alle 11, in via San Leonardo (nei pressi della rotatoria di Parco Arbostella), si terrà l’inaugurazione del primo e del secondo lotto dei lavori del Parco Giardino Orientale in attuazione del comparto CR_28. A presentare il progetto saranno il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, il presidente del consiglio comunale Dario Loffredo e l’ingegnere Francesco Tortora.

IL PRIMO ED IL SECONDO LOTTO

A poco più di un anno dall’inaugurazione dei lavori, saranno consegnati alla città 200 posti auto pubblicitre nuovi assi viari che collegheranno Parco Arbostella con via delle Tofane, fino all’ingresso della tangenziale, più un collegamento trasversale che raggiunge via Generale Alfonso La Marmora, e i primi tremila metri quadri del Parco urbano, dotati di sedute, illuminazione, nuove alberature, fontane.

IL PROGETTO

Il progetto complessivo, suddiviso in sette lotti, prevede la realizzazione di un parco lungo fiume di circa 6500 mq che ha lo scopo di accompagnare il visitatore da Mariconda alta a Parco Arbostella attraverso una sequenza di alberature. Elemento strategico, sarà la riqualificazione del terreno adiacente il torrente Mariconda, che consentirà di creare un percorso tra il parco Arbostella e il quartiere di Mariconda.

Il parco si presenterà al pubblico come un giardino a cielo aperto che ospiterà essenze di pawlonia, prunus cerasiferno, salix matsudana, pioppo bianco, solo per citarne alcune. Adiacente a via Delle Tofane verrà realizzato un parco giochi attrezzato con giostrine per i bambini di circa 2500 mq. Verrà poi costruita una scuola materna su una superficie di circa 1000 mq, dotata delle più moderne tecnologie.

Il restyling dell’area sarà completato da una piazza di circa 2300 metri quadri che affaccerà sulla rotatoria di Parco Arbostella (l’intervento sarà ultimato a breve). Il progetto prevede la realizzazione di attività commerciali che sorgeranno nel Parco Giardino Orientale, come il più grande supermercato dal centro al sud Italia targato LIDL e un BURGER KING con relativo drive.

Queste due grandi realtà apriranno i battenti nei prossimi giorni, più precisamente LDIL il 9 dicembre e Burger King dopo qualche giorno. Le attività, insieme con altre più piccole, costituiranno un piccolo centro commerciale all’aperto a servizio del Parco Giardino Orientale e di tutti i cittadini. Il progetto inoltre prevede la realizzazione di quattro torri residenziali di 11,12,13 e 15 piani.

Le più basse saranno dotate di locali commerciali a piano terra mentre le altre due saranno corredate di un piano pilotis. Tutte le torri avranno dei piani interrati per i box pertinenziali. A firmare le torri è il Gruppo Tortora, timonato dall’ingegnere Francesco Tortora, ad eccezione di quella di 12 piani che sarà realizzata da Milara costruzioni.

Gli edifici – con il prezioso contributo dell’architetto Laura Rossomando – prevederanno appartamenti di classe energetica A e finiture di qualità alta, ed hanno un’estetica ed una qualità d’eccezione. Il completamento di tutto il Parco Giardino Orientale sia per le opere pubbliche che private è previsto per fine 2024.

 

 

11 COMMENTI

  1. Ma vi rendete conto che in una zona dove, tra case popolari e parco arbostella, ci sono palazzi che non superano i tre piani, ci piazzate quattro torri di 11-15 piani ????
    É solo speculazione edilizia… altro che giardino orientale!!!

  2. Questi si aspettano pure i ringraziamenti per altri centri commerciali ed un un locale che fa gli hamburger? Speculatori, imbroglioni, affaristi! A Salerno c’è bisogno di una sanità di primo accoglienza nei quartieri, scuole dalle elementari alle scuole medie superiori, locali per attività commerciali a misura di quartiere, locali per attività sociali e ricreativi, biblioteche e spazi verdi. Questi mangiano ogni centimetro della città abbandondando il resto ed hanno anche la faccia dura di fare una inugurazione? SALERNO SVEGLIA!

  3. Nell’ area dove è stato costruito il mega supermercato c’era un aranceto bellissimo inoltre quell’ area era per quel che so era stata dichiarata di interesse culturale per dei ritrovamenti di scavi di epoca romana, come leggevo nei precedenti commenti di green non c’è assolutamente nulla è solo speculazione edilizia. Se gli amministratori avessero avuto a cuore il verde della città non avrebbero permesso queste colate di cemento e la costruzione di strutture abnormi che sono fuori contesto di sostenibilità territoriale e architettonica.

  4. Uno schifo totale.
    Speculazione pure, anche brutta!
    Mi auguro che vi vada indigesta e che vi resti sullo stomaco!

  5. Uno scempio sotto ogni punto di vista, di giardino c’è solo il nome! Si sarebbe potuto realizzare un polmone verde che abbracciasse tre quartieri, si è preferito coprire tutto col cemento, innalzando torri fuori contesto e relegando il verde pubblico ad uno spicchio di terra lungo il fiume, che presto si trasformerà in discarica… Complimenti davvero!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.