Stampa
Culle vuote anche a Cetara. Solo 8 le nascite nel 2021 per il piccolo borgo marinaro della costiera amalfitana. Otto piccoli coccolati da tutta la comunità che spera che le culle siano molte di piu’ nel 2022.

Una nuova nascita è una grande gioia per la famiglia e per la comunità che lo accoglie è un inno alla vita ed un segno di speranza per tutti. Per questo l’amministrazione comunale di Cetara ha voluto donare ai nati nel 2021 un kit di prodotti per la cura dei propri piccoli , la lettera di benvenuto del sindaco, un libro del progetto nati per leggere , un bavaglino ed un voucher per una serata presso il teatro comunale di Cetara. Lo scrive Le Cronache oggi consultabile on line

Anima dell’iniziativa è stato il dottore Alfonso Demma, pediatra di libera scelta e delegato alla sanità ed alle politiche sociali del comune rivierasco. “Questo è il primo anno per questa iniziativa, ma continueremmo anche nei prossimi anni. Negli anni 60 avevamo un milione di nascite nel paese, nel 2021 sono state solo 390.000. Il bambino non deve essere visto come un costo, un peso per le famiglie, ma come una risorsa”.

All’iniziativa era presente anche il sindaco Fortunato Della Monica che ha indicato alcune delle possibili cause della denatalità. Da una parte, dice il primo cittadino, le difficoltà economiche possono incidere, ma ci sono anche altre concomitanze soprattutto per piccole realtà come il noto borgo marinaro.

Fra queste Della Monica individua la carenza di abitazioni. Infatti giovani coppie si sono spostate su Salerno e Cava de’ Tirreni. “ Noi abbiamo, ha detto il primo cittadino, un programma, il PUT, e a breve porteremo a compimento gli atti amministrativi per la realizzazione di 30 alloggi”.

Il benvenuto ai nuovi nati è stato dato nella sala Benincasa del comune di Cetara alla presenza anche del presidente della federazione italiana medici pediatri di Salerno Luigi Morcaldi e del dottore Tommaso Montini, da 30 anni pediatra di famiglia e autore di famosi libri per bambini e famiglie tra cui: “ Meno male che ci sono le mamme”, “Meno male che ci sono i bambini!”, “Me lo dici in bambinese?”

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.