Stampa
«No a campagne scandalistiche sulle spalle della polizia municipale». Affermazioni perentorie e di rabbia quelle di Angelo Rispoli, segretario provinciale Csa a Salerno, che mette le cose in chiaro dopo le critiche ai vigili urbani del capoluogo, in merito all’ultima operazione che ha riguardato i clochard.

«Giova ricordare che gli agenti della polizia municipale intervengono in queste situazioni poiché sono chiamati a svolgere un compito istituzionale. Chi si rende protagonista di prese di posizione così ingenerose, cominciasse a fare la sua parte, anziché gettare la croce addosso a operatori costretti spesso a lavorare in situazioni di estrema difficoltà». Il segretario Rispoli, quindi, non manca di esprimere la sua solidarietà «ai colleghi di Salerno, divenuti bersaglio di un attacco insensato, nonché all’assessore Tringali.

Detto questo, l’emergenza freddo è un problema su cui assumere in fretta delle decisioni, ovvero intraprendere nuove politiche sui servizi sociali. Ma di certo chi attacca le forze dell’ordine si squalifica da solo, perché sono le istituzioni stesse a perdere il loro ruolo. Non permetteremo che si faccia campagna elettorale sulla pelle degli agenti di polizia municipale».

5 COMMENTI

  1. Va tutto bene, ma perché non lasciare a quest’uomo il tempo di raccogliere le sue cose? La medesima solerzia non l’ho vista nei confronti dei venditori abusivi, a decine poco più in là.

  2. E nel contempo non controllate chi getta la spazzatura senza controllo, anche quella fa parte del vostro compito.

  3. Il sindacalista fa il suo lavoro che è quello di difendere l’indifendibile. C’è una intera città che si chiede ogni giorno: in questa giungla caotica che è diventata Salerno esiste un Corpo di Polizia Municipale? Dalla ferrovia a Mercatello/Mariconda non si vede un vigile urbano manco a pagarlo oro. Quando c’era come sindaco il Viceré li trovavi solo dal Carmine fino al Comune. Ora nemmeno più questo. Ne vedi qualcuno sotto al Comune, senza berretto, intenti a fumarsi una sigaretta o a genuflettersi ai cari assessori e consiglieri che passano di là ma ben attenti a non intervenire per richiamare le macchine che in doppia fila sostano proprio di fronte al Comune. Troppo audace e pericoloso per loro. A Salerno proprio per l’assenza di controlli da parte dei vigili il cittadino medio ormai si è convinto che tutto è concesso: basta mettere le quattro frecce o lasciare lo sportello aperto e quindi si sente autorizzato a fare tutto ed il contrario di tutto. Macchine in doppia o tripla fila ovunque, fornitori che scaricano merce in qualsiasi orario della giornata bloccando il traffico, attività commerciali che hanno completamente invaso i marciapiedi, etc. Salerno città del Bangladesh altro che città europea.

  4. Ripeto, dove erano i vigili urbani mentre si sparavano BOMBE CARTA.
    Anzi, DOVE SONO ADESSO CHE CONTINUANO A SPARARE BOMBE CARTA.
    Dove sono quando auto in doppia fila bloccano il transito (anche di ambulanze) in zona vestuti?

    rispoli fai più bella figura se resti zitto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.