Stampa

“Il Tar ha concesso una sospensiva rispetto alla richiesta del Governo. Ha fissato per febbraio la discussione in collegio. Per allora sarà cambiato il mondo”. Lo ha detto il presidente della Giunta della Campania, Vincenzo De Luca rispondendo ai giornalisti che oggi, a margine dei lavori del Consiglio regionale, gli hanno chiesto di commentare la decisione assunta dal Tar Campania che ha accolto il ricorso del Governo che chiedeva di impugnare l’ordinanza dello stesso De Luca con la quale veniva sospesa la didattica in presenza per infanzia, elementari e medie.

“I due punti forti su cui si è basta la richiesta di sospensiva del Governo sono questi: la Campania non è in zona rossa e il Governo nei suoi decreti ha messo in campo le misure necessarie per contenere il Covid. Per quanto riguarda la prima osservazione dico che una Regione non è obbligata di aspettare di arrivare in zona rossa, alla drammatizzazione del contagio, per prendere misure preventive. Noi abbiamo una linea diversa: le decisioni vanno prese prima che esploda il problema”, ha aggiunto De Luca.

Per quanto riguarda le misure del Governo “mi sembrano tutte virtuali e inattuabili, a cominciare dai tracciamenti e dalle garanzie da dare ai presidi e alle famiglie. Allora lo voglio ribadire: siamo tutti per la scuola in presenza ma non tutti condividiamo la necessità di parlare un linguaggio di verità per partire dalla realtà e per tutelare la salute dei nostri bambini. Adesso si è aperto tutto”.
“Ricordo che come ha detto in maniera limpida e fluente il professore Brusaferro il Covid non è una banalità – ha aggiunto – però può fare piacere anche la Campania da oggi può dire che va tutto bene, che è tutto aperto, che il Covid è un raffreddore e se volete posso anche giurarvi di aver visto il presidente Draghi camminare sulle acque del Tevere”

17 COMMENTI

  1. Eppure con il tanto conclamato ssssssstraordinario sistema sanitario campano non dovresti creare tutti questi allarmismi. Poi, se non sbaglio, è dato facoltà ai presidenti di regione di intervenire solo in zona rossa, quindi basterebbe rispettare le regole; non è tanto difficile farlo.

  2. “Il Tar ha concesso una sospensiva rispetto alla richiesta del Governo. Ha fissato per febbraio la discussione in collegio. Per allora sarà cambiato il mondo”. Anche per De Luca dopo due settimane sarebbe cambiato il mondo. Il governatore dopo aver favorito gli assembramenti con le luci e tutto aperto per il periodo di festività ha ripreso il solito copione: chiudere le scuole. Non ha, però, spiegato cosa avrebbe fatto in questi giorni di chiusura per permettere le aperture in tranquillità.

  3. Non nutro una grande simpatia per DE LUCA ma non è che DRAGHI stia facendo meglio. Non dimentichiamo chi è il nostro ben amato DRGAHI e che fa solo gli interessi delle banche. PREVENIRE questa volta era sicuramente un punto dovuto……staremo a vedere speriamo solo che i bambini stiano bene.

  4. Stai zitto che fai più bella figura! E non censurate ( perché lo fate spesso) perché se no vi mando in TV…

  5. Dovresti pagare di tasca tua tutte queste cause solo così ti toglieresti il vizio di fare il buffone . Sei ridicolo agli occhi di tutti

  6. è vero anche che avete tagliato i soldi ai privati convenzionati? con gli ospedali all’osso e prettamente per covid? in Campania la sanità è garantita per 6 mesi solo all’anno!!!!

  7. Vicienz covidlove unico governatore che sta ogni giorno su Facebook cercando di convincerci che lui è il migliore e fa miracoli….purtroppo cosa che tutti vedono non è riuscito ad organizzare una campagna vaccinale da paese civile né tanto meno una usca che funzioni.Il resto tutte chiacchiere tanto abbiamo la sanità migliore…

  8. Che vi piaccia o meno non fa una grinza. Meglio prevenire la zona rossa e non arrivarci che arrivarci e poi prendere provvedimenti. E poi è l’unico che non le manda a dire ai Migliori, ottimo.

  9. ne viciè…… il tar ti ha disintegrato su tutti i fronti…… ma vuò parlà ancora!!! mah!!!

  10. Hai passato i primi 5 anni a smantellare la sanità, come un acefalo che si taglia il ramo dove poggia; chiudendo reparti, accorpando ospedali che distano kilometri. Poi hai depotenziato il personale, sovrautilizzando precari e imponendo tuoi servi nelle direzioni e nei comuni limitrofi a Salerno.
    Poi col covid, senza fare un c..o e solo annunci hai galoppato la tua immagine da imbonitore.
    Intanto sanità, viabilità, ecosistema in Campania hanno continuato a marcire.
    Ti rimangono 4 anni…hai tempo per seppellirci tutti suonando il piffero magico.

  11. Semplicemente ridicolo, ormai ha la demenza senile dategli le medicine e lasciatelo perdere. Il covid è un raffreddore ormai la pazziella sta per finire

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.