Stampa

Ha investito, con un furgone, un bambino di 7 anni che andava a scuola ed è scappato. Nel pomeriggio, quando erano già partite le ricerche del pirata della strada, l’uomo si è presentato nella caserma della polizia locale per costituirsi. Si tratta – come riporta il sito web leggo.it – di un 55enne originario di Salerno, operaio per una ditta che lavora sulle linee ferroviarie. Nell’incidente avvenuto lungo la strada regionale 71, in località Olmo, alle porte di Arezzo, il bambino, ha riportato traumi e lesioni, e si trova ricoverato all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze dove è stato elitrasportato in codice giallo. Il conducente, che si è presentato con il titolare e altri testimoni alla caserma della polizia municipale di Arezzo, è stato denunciato per omissione di soccorso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.