Stampa
“In molti se ne accorgono troppo tardi. Quando i parenti vanno a ritirare gli effetti personali in ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno.

Una procedura già dura di suo. Ma accade che i morti di Covid-19 vengano anche “spogliati” dagli effetti personali, delle cose di valore che avevano con sé: fedi, anelli, oggetti. Dei ricordi”. È la denuncia di Cristina Scannapieco, a nome della sua intera famiglia

“I furti ai pazienti sono sempre avvenuti purtroppo ora è evidente che con il covid-19 sono in netta ascesa – dice – perché i malati sono praticamente sempre isolati e non hanno la possibilità di ricevere visite.

Una situazione che, purtroppo, non sta facendo preoccupare i dirigenti ospedalieri e né le cariche istituzionali della città, nonostante le molteplici segnalazioni e diverse denunce delle vittime”.

Alla famiglia Scannapieco è capitato.

Al signore Scannapieco Annunziato, ricoverato in medicina d’urgenza San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona il 03/04/2021 e trasferito nelle sale intensive del reparto Rianimazione Covid-19 il 19/04/2021, hanno rubato una catena con crocifisso d’oro, un orologio “sector”, un cellulare di vecchia generazione, una protesi dentaria e dei soldi.

Non è uscito vivo. È deceduto per Covid il 20/04/2021. Per la famiglia una ferita ancora aperta.

“Anche se è solo un’ipotesi, pur se molto probabile, perché ufficialmente i suoi oggetti sono «introvabili» è un chiaro furto” sottolinea la famiglia.

La famiglia Scannapieco si è rivolta subito al proprio avvocato: è scattata la denuncia alla Questura di Salerno e un’inchiesta interna al nosocomio reparto Rianimazione Covid-19.

“Purtroppo l’inchiesta, dopo otto mesi di indagini e sollecitazioni dall’avvocato di famiglia, oggi è chiusa come furto commesso da ignoti” fanno sapere dalla famiglia.

Nello stupore perché i casi aumentano nonostante le limitazioni negli ingressi.

6 COMMENTI

  1. quest’opsedale è una jungla….i dirigenti figure latitanti e la politica continua a voltarsi dall’altra parte..
    Forte esempio del degrado della città a cui tutti avremmo dovuto ribellarci…questa gente è stipendiata dai nostri soldi…va avviata un’inchiesta seria e ristabilito l’ordine secondo il quale chi ha delle responsabilità, ne risponde!

  2. Anche un mio collega è morto di Covid lo scorso anno, al Da Procida, gli hanno rubato tutto. Vergogna

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.