fbpx

Ancora rigore per il Napoli e rosso a Veseli: Insigne trasforma, 4-1 sulla Salernitana

Stampa
In campo alle 15 il derby tra Napoli-Salernitana, gara valida per la 23a giornata di serie A, la 4a del girone di ritorno. Risolti i dubbi di Spalletti che finalmente torna a disporre di un buon numero di calciatori. Diversamente le cose in casa granata, con i tanti positivi al Covid che avevano messo in dubbio il match e dunque formazione largamente rimaneggiata. Si tratta comunque di un derby molto sentito, che torna in serie A dopo più di 70 anni. Anche se sugli spalti del Maradona ci saranno appena tremila spettatori a fronte dei cinquemila autorizzati dal protocollo anti-covid. Un derby surreale con la trasferta vietata per i supporters granata e il rammarico per una gara che poteva avere ben palcoscenico diverso. Anche in campo sarà gara impari. Colantuono tra infortuni, coppa d’africa e covid fa la conta di quello che ha. Recupero in extremis per Belec che sarò tra i pali. Difesa a tre con Gagliolo, Bogdan e Veseli. In mediana i due esterni saranno Delli Carri e Kechrida che si abbassareanno nel non possesso come quinti di retroguardia. Schiavone, Obi e Di Tacchio in mezzo al campo. In attacco il baby Inter Vergani e Bonazzoli che sembrerebbe avere le valige pronte. In panchina tanti baby primavera e Simy e Ruggeri inseriti solo per completare la distinta ma acciaccati.

Il Napoli conferma Meret tra i pali, Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui in difesa; Lobotka e Fabian Ruiz in mediana, Lozano, Zielinski e Elmas dietro l’unica punta Mertens. In panca Insigne e Osimhen. Arbitra Pairetto di Torino.

LA PARTITA

Giornata di sole al Maradona ma temperatura molto fredda. Pochi spettatori, non ci sono colori e bandiere. Minuto di raccoglimento per la scomparsa di Gianni Di Marzio, icona del calcio partenopeo. Parte subito in attacco il Napoli con Mario Rui su punizione ed Elmas. Ci prova Fabian Ruiz, vola Belec in corner. Poi ci prova Lozano blocca il portiere. Al 16’ Juan Jesus in mischia deposita in rete in diagonale. 1-0 dopo il check al var. Il Napoli insiste, Lozano in scivolata sfiora il raddoppio. Ammonito Delli Carri tra i granata, lo raggiunge Obi poco dopo. La Salernitana confeziona una bella azione sulla sinistra e Bonazzoli pesca il pari insperato. Tegola però per Colantuono, infortunio a Schiavone, entra Jaroszynski. Ci prova Fabian dalla distanza, Belec vola in corner. Nel finale serpentina di Elmas che viene bloccato in area, rigore che Mertens realizza per il 2-1 con ammonizione di Veseli. Si va al riposo.

SECONDO TEMPO

Ripresa che comincia con Spalletti che inserisce Insigne per Lozano. Pronti via e cross dalla destra di Zielinski e Rrhamani deposita in gol. La Salernitana sbanda e Insigne in contropiede tira e Veseli blocca con il braccio, rigore e rosso per il difensore. Insigne dal dischetto cala il poker partenopeo.

 

NAPOLI-SALERNITANA (STADIO MARADONA, ORE 15)

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka, Fabian Ruiz; Lozano, Zielinski, Elmas; Mertens. A disp: Ospina, Marfella, Malcuit, Ghoulam, Demme, Zanoli, Tuanzebe, Politano, Insigne, Oshimen, Petagna. All: Spalletti.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Gagliolo, Bogdan, Veseli; Delli Carri, Obi, Schiavone, Di Tacchio, Kechrida; Bonazzoli, Vergani. A disp: Guerrieri, Jaroszynski, Iervolino, Simy, Ruggeri, Motoc, Russo, Perrone, Guida, Cannavale. All: Colantuono.

Arbitro: Pairetto di Torino (Longo/Bottegoni). IV uomo: Cosso. Var:Banti (Baccini).

5 Commenti

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Esonerate questo allenatore che toglie bonazzoli per mettere in campo uno che non vuole giocare.
    Voglio ritornare in serie B non ce la faccio più a vedere sto schifo.

  • Le chiacchiere sono finite prendessero i calciatori Adesso!!! sì ci può ancora salvare!!!

  • Vabbè, il Napoli avrebbe vinto lo stesso ma in una partita farsa di un campionato falsato l’arbitro avrebbe dovuto evitare di far fare universalmente la figura dei ladri recidivi agli azzurri (2 rigori inventati e assurdi più un’esplosione cervellotica), equiparandoli di fatto ai giocatori a strisce verticali buanconere. A Salerno si sa: il Napuolo è come la Rubentus.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com