Corpo carbonizzato di un 34enne di Angri: esame Dna chiarirà mistero sulla morte

Stampa

Dovrà essere l’esame del Dna a svelare la verità – come titola, in prima pagina, il quotidiano “La Città” oggi in edicola – sulla morte del 34enne incensurato di Angri, il cui corpo è stato trovato avvolto dalle fiamme in un fondo agricolo di alcuni familiari in via San Paolo, strada sterrata che ricade nel Comune di Lettere ma che in auto è più facilmente accessibile da Sant’Antonio Abate. Il cadavere carbonizzato era adagiato sotto a una tettoia, non lontano dall’auto con la quale Martone era giunto in quel terreno. Da un primo esame esterno della salma, non sono emersi segni evidenti di violenza

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.