Tragedia motociclista Salerno, Tringali: “Occorrono sistemi di sicurezza”

Stampa
Claudio Tringali , ex magistrato e assessore alla Sicurezza è orientato a trovare una soluzione come quelle dei dossi per costringere preventivamente auto e moto a moderare la velocità sul lungomare di Salerno. Lungomare Marconi, in particolare, è diventato il più pericoloso per i pedoni ma anche per i mezzi che la percorrono. L’incidente di venerdì scorso, dove ha trovato la morte il 22enne motociclista Luigi Ferruzzi n’è un esempio. «Occorrono sistemi che costringano le auto e le moto a non superare una certa velocità», specifica l’assessore.

Un’apertura all’istallazione dei dossi, delle strisce pedonali rialzate, come da più parti proposte, tra queste anche da Ciro Aniello Pietrofesa , presidente provinciale dell’Anva. «Mi viene detto che non è possibile o comunque ci sono problemi per installare i dossi – afferma Tringali – . » Le telecamere. In città ci sono 238 telecamere.

Tra quelle per le quali bisogna accertare l’effettivo funzionamento c’è la telecamera sopra l’ingresso del parcheggio alle spalle della caserma Angelucci, dove è avvenuto l’incidente nel quale è morto Ferruzzi. La sicurezza urbana anche nel settore della mobilità è un concetto molto ampio. Si parla anche di evitare l’ingresso dalle corsie del lungomare che provengono dal centro all’interno del parcheggio, per evitare di tagliare la strada alle moto e alle auto che sono in accelerazione ripartendo dal semaforo all’angolo tra via Mantegna e lungomare Marconi. Il cartello di controllo elettronico della velocità pur installato non dissuade nessuno da spingere sull’acceleratore.

«Tutte le soluzioni si riducono a un problema di fondi disponibili per realizzare gli interventi», precisa Tringali. Sono passate poche ore dalla morte di Ferruzzi e all’incrocio tra via Mantegna e lungomare Marconi non si fa altro che parlare di quest’incidente. Tra gli stessi che si commuovono, però, c’è poi chi passa a piedi con il segnale rosso del semafori per i pedoni. Solo in quel punto, ieri pomeriggio, dalle 18 alle 19, sono passate con il rosso oltre cento persone, più del 20% di chi ha attraversato sulle strisce pedonale semaforizzate.

Non hanno rispettato il segnale rosso 27 auto e 39 scooter, sia provenienti dal centro sia da via Mantegna. La sicurezza comincia prima di tutto dal propria salvaguardia e con il rispetto del codice della strada.

Fonte la Città di Salerno

1 Commento

Clicca qui per commentare

  • Per risolvere il problema da piazza della Concordia a mercatello ci vuole autovelox con verifica di velocità Media…….max 50 telecamera ai passaggi pedonali e strisce pedonali ben visibili inoltre suggerisco solo 1 verso di marcia con possibile pista ciclabile e moniopattini doppio senso sul lato destro così si costruisce la città Europea

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.