La burocrazia blocca i centri di riabilitazione: sott’accusa decreto “La Campania riparte”

Stampa
I centri di riabilitazione, le strutture sociosanitarie e i presidi di fisioterapia in Regione Campania bloccati dalla malaburocrazia.

A denunciarlo Aisic, Anffas, Anpric, Aris e Confapi, associazioni rappresentative e della Macroarea Assistenza Riabilitativa (ex art. 26), Sociosanitaria e Fisiokinesiterapica che puntano l’attenzione – come riporta oggi il quotidiano “Le Cronache” consultabile online – sulle condizioni di estrema difficoltà in cui versano le strutture che hanno aderito al Decreto Dirigenziale numero 83 dell’aprile 2020 denominato “La Campania riparte”.

I servizi riabilitativi, sociosanitari e di fisioterapia accreditati della Campania sono stati i primi in Italia a ripristinare in maniera organica e strutturata i percorsi assistenziali, di sostegno e di cura a favore delle persone anziane e con disabilità e anche quando hanno dovuto adeguarsi all’ordinanza di chiusura del presidente Vincenzo De Luca, hanno regolarmente corrisposto gli stipendi ai dipendenti e consulenti, evitando di ricorrere alla cassa integrazione. Queste strutture, a distanza di più di un anno, si sono viste revocare il contributo regionale, ricevuto per aver riaperto in sicurezza, già a partire dal mese di aprile 2020 e per aver corrisposto in maniera continuativa gli stipendi a tutti gli operatori. In sostituzione, la Regione Campania ha normato un’altra tipologia di contributo che, ad oggi, non è stato erogato.

 

 

2 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Regione virtuosa, regione perfetta, eccellenza sanitaria campana….tutte parole campate in aria. E tutti a votare san Vicienzo….
    Ecco cosa meritate, il niente…votate il verme e continuate a osannarlo. Poveri beoti

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.