Economia: Piero De Luca, agenda sociale per aiutare famiglie e imprese

Stampa
Aumento del salario minimo e taglio del cuneo fiscale sono i due obiettivi a cui dobbiamo lavorare sin da subito per aumentare il potere di acquisto delle
famiglie. Siamo di fronte ad una crisi senza precedenti con un’inflazione alle stelle, che colpisce soprattutto le fasce piu’ fragili delle nostre comunita’. Il governo ha lavorato bene, intervenendo giustamente con misure di sostegno immediate di cui c’era bisogno, rivolte a privati e imprese, per calmierare i
costi delle bollette e del carburante e dare un contributo da 200 euro a circa 30 milioni di persone. Adesso e’ il momento di aprire il capitolo degli interventi strutturali per evitare il
rischio un autunno di profondo disagio e tensione, soprattutto per i redditi medio bassi e per le piccole aziende che pagano di piu’ il prezzo della crisi. Per questo il Partito democratico ha
posto al centro della sua azione, a livello internazionale  l’impegno per un tetto al prezzo del gas e un’autonomia
energetica dalla Russia. A livello interno, stiamo spingendo invece sull’esigenza di avviare un’agenda sociale di misure,alternative a quelle della destra populista, che hanno il perno principale nella tutela del lavoro, con un aumento del salario minimo e un forte taglio del cuneo fiscale per garantire almeno una mensilita’ in piu’ alle famiglie con redditi minori”.
A dirlo Piero De Luca, vicepresidente Pd alla Camera, intervenuto a
Mattino Cinque.

5 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Dite a chi intervista questo “statista televisivo” dei noantri di chiedergli del famoso ed inarrivabile “Sistema Salerno” di cui lui si vanta “gonfiandosi il petto” di orgoglio.
    Sto’ tizio rappresenta la nuova classe politica dirigente come i suoi amici ammininistratori stanno portando la nostra Città nel baratro
    Ma si andasse a nascondere sotto al deserto del Gobi….

  • Basta assistenzialismo e marchette elettorali.
    Create lavoro con gli stessi soldi.
    Ieri ho conosciuto una persona che candidamente mi dice: Qst è il nuovo telefono che ho comprato col reddito di nullafacenza, ho speso 200 euro.
    Ora x carità , sicuramente non un telefono di lusso, ma mi sta profondamente nel culo perché lo ha comprato con i miei soldi. vorrei che con qst miei soldi venissero create le condizioni x un lavoro alle persone. Così qst cazzo di telefono qst persona lo avrebbe comprato con i suoi soldi e con dignità frutto del suo lavoro.
    Grazie.

  • per gli aiuti a famiglie e piccole imprese, bisogna valutare ISEE e non il reddito personale.
    I 200 euro in una famiglia con 3 componenti che lavorano con reddito pro capite fino a 33/34,900 con
    reddito familiare di ca 100,00 euro hanno avuto 600 euro di bonus.
    un lavoratore con famiglia a carico (3) mono reddito con 35,015 euro, niente bonus.
    A cosa serve ISEE se non a valutare il reddito familiare totale.
    cmq grazie lo stesso Draghi.

  • Grande il trota di salerno, con la bocca e in tv è sempre il numero uno…..a chiacchiere!

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.