Siccità, terribile profezia di Nostradamus: cosa succederà

Stampa
La pioggia non è mai stata tanto desiderata come ora. Le piante stanno patendo la sete, la terra è arida, il caldo è in aumento, l’agricoltura soffre, e gli animali abituati ad habitat tropicali si stanno spostando addirittura in Italia. Questo è quanto accade da mesi a causa della grave siccità Nostradamus lo aveva previsto. Cos’altro è stato in grado di vedere l’astrologo e profeta in merito alla fine del mondo?

Fine del mondo: cosa succederà all’umanità?

“La riduzione delle precipitazioni in Italia ha evidenziato negli ultimi settant’anni una riduzione della disponibilità media annua della risorsa idrica a livello nazionale”, ha spiegato Stefano Mariani, ricercatore dell’Area idrologia del Dipartimento per il monitoraggio e la tutela dell’ambiente e per la Conservazione della Biodiversità dell’ISPRA e membro degli Osservatori distrettuali permanenti per gli utilizzi idrici e del relativo Comitato tecnico di coordinamento nazionale. Concludendo con: “A fronte di una disponibilità di risorsa idrica media annua di 550 mm (corrispondente a circa un volume di 166 miliardi di metri cubi, per il territorio nazionale) per il periodo 1921–1950, le nostre stime per l’ultimo trentennio (1991–2020) mostrano un valore annuo medio di 445,2 mm (corrispondente a circa 134,5 mld m3)”.

Nel 1555 Nostradamus parlava della fine del mondo legata alla siccità: “Per quarant’anni l’arcobaleno non sarà visto/Per 40 anni sarà visto ogni giorno/La terra secca diventerà più arida/E ci saranno grandi inondazioni quando sarà visto”. Tradotto in altre parole, l’Italia è nel bel mezzo di un preoccupante deficit idrico con il fiume Po ai minimi storici e l’acqua che risulta a tratti salata per via della risalita del mare verso la foce. “Il Tevere non è più biondo ma è diventato calvo”, dicono i romani. Quanto all’Emilia Romagna anche questa ha dichiarato lo stato d’emergenza.

D’altronde Nostradamus diceva: “Dopo una grande angoscia per l’umanità se ne prepara una ancora più grande. Gli uomini vedranno l’acqua salire e la terra cadere sotto di essa.” e ancora: “Riesci a vedere il fuoco dal cielo, una lunga scintilla che brucia? Nel cielo puoi vedere il fuoco e una lunga scia di scintille“.

2 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Ma andate a fare in culo voi le profezie il covid la guerra ebola e tutto il resto compreso la mia ignoranza ma non rompeteci più i coglioni quando sarà sarà ma non rompete più

  • Salutiamo enzo landi re indiscusso della stupidità.
    Sicuro sarà uno che nega i cambiamenti climatici, e si mette comodo sul suo letto col condizionatore al massimo.
    Sarà il primo a morire .

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.