Le Fonderie Pisano non inquinano: lo dice una sentenza del Tribunale

Stampa
Le fonderie Pisano non inquinano: lo ha stabilito la Corte d’ Appello di Salerno che ha finito per riconoscere come le contestazioni mosse alle Fonderie Pisano, dopo un lungo accertamento dell’ Arpac puntellato anche da un prolungato sequestro, non abbiano alcun reale fondamento.

La Corte d’Appello, dunque, conferma la sentenza del I Tribunale di Salerno del 6 novembre 2020 al termine del giudizio abbreviato anche la E, infatti, anche la Corte di Appello di Salerno – con sentenza di proscioglimento del 15 luglio 2022 – ha confermato come non vi siano elementi per sostenere che le Fonderie Pisano si siano giovate di un’Aia (Autorizzazione Integrata Ambientale) irregolare, ma che la stessa sia pienamente legittima. Ad annunciarlo Guido Pisano, presidente delle Fonderie Pisano di Salerno, con cui dà notizia della sentenza dei giudici di secondo grado di pochi giorni fa

Insomma, «è stato giudiziariamente ribadito come le Fonderie Pisano non abbiano inquinato l’ambiente e non abbiano danneggiato la matrice aria e la matrice acqua». Non solo: stando alla nota, a dispetto delle segnalazioni quasi giornaliere dei residenti della zona, dalla sentenza è emerso come le Pisano «non abbiano prodotto odori intollerabili».

Infine, continua Guido Pisano «la sentenza ha confermato come non via sia stata alcuna gestione illecita di rifiuti pericolosi, dichiarando prescritta la sola ipotesi di irregolare deposito interno allo stabilimento di rifiuti non pericolosi».

E «viene ribadito come le Fonderie Pisano si siano correttamente insediate in zona industriale e come sia stata abusiva la realizzazione di abitazioni nella stessa zona. Le stesse abitazioni hanno ricevuto il condono edilizio, ma questo non ha determinato la modifica della destinazione industriale della zona stessa».

7 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Ora un popolo con dignità dovrebbe prendere a sassate i dirigenti dell azienda e l arpac.
    Essendo noi persone senza alcuna dignità, dedite solo allo sfruttamento e alla schiavitù mentale accetteremo questa sentenza e chiederemo anche scusa.

  • Alla prossima in pratica risulterà che le abitazioni inquinano la fonderia, che chiede il risarcimento.

  • Siete poi dei giornalai schiavi e schifosi, oltre a non pubblicare il mio commento dove spero in una reazione violenta del popolo contro queste sentenze truccate, avete anche rimosso la notizia dalla home del sito per dare spazio a salernitana e grande fratello.
    Padri dell ignoranza belve schifose.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.