Documento politico del Partito Socialista sul bilancio di previsione del Comune di Salerno

Stampa
«L’adesione al decreto “Aiuti” non è una scelta strategica amministrativa piuttosto uno strumento a tutela del bilancio comunale, più volte definito dalla Corte Costituzionale e dalla Corte dei Conti un “bene pubblico” da tutelare al pari di ogni altro bene di valore superiore e collettivo. Adesione che è imposta dalla necessità di alleggerire i conti del Comune oltre che a tutela dei creditori dell’Ente e delle società partecipate ad esso collegate». E’ quanto si legge in una nota del Partito Socialista Italiano a firma del Coordinatore di Salerno Luigi Di Martino e dei Consiglieri Filomeno Di Popolo, Rino Avella, Antonia Willburger

«La scelta, tuttavia, non è indolore: non lo è per i cittadini che subiranno sensibili aumenti delle tariffe e non lo è per la struttura del Comune, che non potrà che essere ridimensionata per come impone lo stesso decreto. Vigileremo sulla salvaguardia dei servizi a domanda individuale che, ci auguriamo, non vengano ridotti. La serietà e la lealtà dei socialisti impone di votare la proposta deliberativa ma chiede anche, proprio a salvaguardia di quel bene pubblico poco tutelato negli anni, non solo una costante opera di monitoraggio di come saranno destinate le risorse dei bilanci futuri ma anche una costante azione di recupero dell’evasione e di eliminazione degli sprechi».

«Riteniamo necessario – continua la nota – anche per evitare il ripetersi di errori fatti nel passato, verificare l’opportunità di programmare azioni da parte degli organi preposti al fine di segnalare eventuali forme di accortezze a tutela del bilancio attuale e dei bilanci pregressi e futuri. I Socialisti, infine, invitano tutte le forze politiche ad unirsi nella battaglia per un giusto federalismo fiscale, che oggi penalizza Salerno. Riteniamo profondo ingiusto, infatti, che i trasferimenti statali per gli alunni abbiano finanche una differenza di oltre il 20% fra la città di Salerno e le altre città Italiane».

4 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Da cittadino e contribuente salernitano chiedo di denunciare le ruberie e i continui abusi che da anni anche Voi che adesso fate i moralisti avete avallato, semplicemente non denunciando. Tanto per dirne una gli avanzamenti di carriera per gli amici degli amici nelle partecipate perché non pubblicare in quanti anni con quale titolo di studi e quanto percepiscono (anche in media) come mai le coop lavoravano a circa 80mila€ annui a lotto e la società scelta dal vostro assessore ne ha percepito 160mila in tre/quattro mesi? Quanto pagano gli affidatari di chioschi spiagge che dovrebbero essere libere, di canone annuo al comune e perché la manutenzione è la pulizia dev’essere a carico dei contribuenti se loro fanno commercio? Le aree mercatali se sono chiuse e recintate e non accessibile a terzi nell’orario di chiusura del mercato per quale motivo non se la puliscono loro ma deve intervenire la municipalizzata pagata da noi? Allora per cortesia avete in pugno la città ( e l’ultima vergogna lo dimostra, con gli stagionali assunti in Salernopulita, chi sa come mai tutti di giovi o presidenti di coop o associazioni , sempre collinari, mentre una città intera non sapeva nulla!!!!) mercificazione di esigenze questo sapete fare molto bene. Salerno sarà libera quando la maggior parte dei suoi onesti cittadini, non avrà esigenza venendosi a mortificare per un posto di lavoro da sciacalli come voi.

  • Cominciare a tagliare i compensi no? La legge non lo prevede? Devono pagare sempre e solo i cittadini, già spremuti come limoni?

  • La farsa di coloro che non sono altro che corresponsabili degli scempi di questi anni. Ma quale senso di responsabilità, siete correi del dissesto. Vergognatevi, di socialista non avete nulla. Avete solo usurpato il simbolo e siete la quinta colonna di De Luca.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.