Assicurazione auto: ecco cosa si può ancora detrarre sulla dichiarazione dei redditi

Stampa

Oggi è possibile che con il tuo 730 porti in detrazione la tua assicurazione sulla macchina, ma solo se rientri in una specifica categoria.

L’assicurazione per la vettura – come riporta il sito web motori.news -è uno dei costi più alti per gli automobilisti. Ogni anno la polizza aumenta sempre di più, ed in Italia i prezzi sono i più alti, tra i Paesi dell’Unione Europea. Quindi quando si può risparmiare è giusto farlo, ed oggi ci viene in aiuto il modello 730. Questo perché adesso porti in detrazione una parte della tua assicurazione, se rientri in una specifica categoria. Conoscete questa categoria? Sé è no, tranquilli che ora ne parliamo, e vediamo se voi ci rientrate.

Ricordate come era la legge fino al 2013, sulla detrazione della Polizza RC Auto? Prima sapevamo che si poteva detrarre il 19% della quota che veniva versata al Servizio Sanitario Nazionale. Il massimo del risparmio era di 40 euro, quindi una cifra molto bassa. Il problema è che dal 2014 non esiste più tale sconto, visto che il DL 102 del 2013, lo ha cancellato, chiudendo così le porte a questo piccolo sconto. Oggi è cambiato qualcosa? Qualcosa sì è cambiato, ed è proprio questo quello che dobbiamo tenere d’occhio.

Quando facciamo la dichiarazione dei redditi, dobbiamo sapere sin da subito, che non ci sono sconti sulla nostra polizza RC Auto. Ci sono però spese, che possono essere detratte, con le nuove leggi odierne. Queste voci che possono essere recuperate sono in realtà un surplus, e non si va ad intaccare realmente il costo della polizza. Quel tipo di sconto non c’è mai stato, e non sembra che ci sarà mai nel nostro Paese. Vediamo però le voci, che possiamo detrarre con dal nostro 730.

Le voci della nostra assicurazione che possiamo portare in detrazione nel nostro 730 in questo 2022 sono: rischio di morte e rischio invalidità permanente a partire dal 5%. Rientrano in questa categoria però, anche tutti quei premi assicurativi, che riguardano l’infortunio del conducente. Le voci quindi che possiamo detrarre, sono quelle aggiuntive alla nostra RC Auto di base. La somma massima, che noi possiamo ricevere in detrazione, è di 530 euro. Quindi anche queste spese aggiuntive alla polizza di base, non ci vengono restituite tutte, se superiamo quel limite, imposto dalla legge.

Arrivare a percepire queste detrazioni sul nostro 730 risulta essere davvero complicato – motori.news
Attenzione perché se già è limitato l’accesso a questa detrazione, ci sono altri paletti da rispettare, per accedervi. L’assicurazione sulla vita e contro gli infortuni deve essere stata stipulata o rinnovata entro il 31 dicembre 2000, e deve durare come minimo di 5 anni. Inoltre, i contratti stipulati e rinnovati dopo il 2001 ci rientrano solo se riguardano il rischio di morte o d’invalidità partendo da un 5%. Oltra a tutto questo, ha accesso alla detrazione, solo chi ha un reddito massimo di 120mila euro.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.