Fabegras ed Henry: “calciatori aziendalisti”. Di Antonio Sanges

Stampa
Il calciatore spagnolo Cesc Fabegras, nuovo acquisto del Como 1907,  condivide tattiche, schemi di gioco ed obiettivi aziendali del club lombardo. Il campione del mondo 2010, che vestirà nel prossimo campionato di Calcio di serie B la maglia del Como, ha intenzione di diventare a breve azionista della società lariana (di proprietà della Sent Entertainment con capitale indonesiano targato Hartono).  (Fonte Gazzetta dello Sport)

Nel progetto aziendale del Como 1907, potrebbe fargli seguito, un suo ex compagno di squadra all’Arsenal, Thierry Henry. L’ex attaccante, campione del mondo con la Francia nel 1998, avrebbe infatti deciso di investire nel club lombardo, acquistandone alcune quote (sarà dunque un Como sempre più dai connotati internazionali, visto anche il CEO del club Dennis Wise, ex giocatore del Chelsea. (Fonte Calcio &Finanza)

In tale ottica, Fabregas ed Henry potrebbero diventare attori principali del progetto “fan ownership”, il quale identifica il tifoso, quale soggetto che partecipa al capitale sociale di una determinata società. Tale modello aziendale, rileva la “relazione tra tifoso e brand”, creando un interesse profondo tra il supporters e la propria squadra del cuore. Grazie al “fan ownership”, si rappresenta la proprietà, non solo economica, ma anche ideologica del tifoso rispetto al club di riferimento.

La società del Como 1907, al fine di “fidelizzare maggiormente” i propri supporters,  potrebbe coinvolgere gli stessi  nella vita societaria, proponendo “modelli aziendali” targati Manchester United e Rangers Football Club. Riguardo a quanto rilevato, bisogna evidenziare che il Manchester United lancerà a breve un “fan share scheme” nell’ambito del quale saranno messe in vendita nuovi tipo di azioni della “red devils” che permetterà ai propri tifosi di contribuire alla vita societaria. (Fonte Calcio&Finanza)

In Scozia, il Rangers Football Club ha annunciato il lancio di vendita di azioni che darà l’opportunità ai tifosi di rendere il proprio club sempre più stabile in ottica futura per costruire un eredità duratura ai propri “fan”. Le strategie aziendali programmate dal Manchester United e Rangers, prendono spunto dalla “bocciatura” dei tifosi europei al progetto della SuperLega.

I club che hanno proposto la Super Lega determinano i seguenti valori di bilancio: Chelsea (utile esercizio 44,8 mln euro), Real Madrid (+300 mila), Atletico Madrid (perdita 1,8 mln euro), Manchester United (-26,5 ), Arsenal (54,4), Tottenham (-72,8), Juventus (-89,7), Barcellona (-97,3), Inter (-102,4), Manchester City (- 143,5), Milan (-194,6). (Fonte Il Sole 24 Ore)

La proposta “aziendale” di dodici club europei  di organizzare una Super Lega, conferma sempre più le difficoltà “economico finanziare” delle società di calcio, in tema di “continuitàaziendale”.

Le prime stime dell’effetto Covid19 sulle società di calcio del “vecchio continente”, (attivate da Calcio&Finanza) rilevano una  “diminuzione  di ricavi societari” per un valore determinato tra i 6,5 mld euro e 8,00 mld di euro, con relativa ricostruzione a breve  del capitale sociale per un valore stimato di pari importo (solo i 20 top club europei, hanno perso circa 1,1 mld di euro) .

Secondo il sondaggio Ipsos, ( realizzato su un campione di cinquemila tifosi intervistati in Francia, Germania, Italia, Spagna, Regno Unito) , i due terzi dei supporters ha “messo in fuori gioco” la nascita della European Super League. (Fonte Sporteconomy)

In Italia , il sondaggio YouGov, ha rilevato che il 48% dei tifosi si è dichiarato contrario al progetto Super Lega (8% “estremamente favorevole”, 27% “favorevole”, 24% “contrario”, 24% “estremamente contrario”, 18% “non ha espresso considerazioni”).

Como  1907: “Fabregas e Henry modello fan ownership”.

Antonio Sanges – Dottore Commercialista

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.