Senegalese si denuda e semina il panico sul lungomare: interviene la polizia municipale

Stampa
Cittadino senegalese si denuda nel cuore del Lungomare di Salerno seminando il panico. Solo l’intervento della polizia municipale evita il peggio.

L’attività degli agenti è stata confermata da Angelo Rispoli, segretario della Csa provinciale. “Ringrazio gli agenti della polizia municipale di Salerno per l’intervento portato a termine nel pomeriggio di ieri con grande senso del dovere – ha detto -.

Segno che la loro presenza nel cuore della città è fondamentale e non si può pensare a ulteriori tagli. Mi auguro che questo venga tenuto in considerazione dall’amministrazione comunale con cui, già oggi, ci incontreremo per discutere dell’organizzazione lavorativa della Municipale salernitana“.

7 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Ringraziamo per cosa? Tutti i giorni il lungomare è invaso da gente che beve di continuo, fa uso di sostanze stupefacenti alla luce del sole. Ci sono alterchi continui tra soggetti in stato di alterazione, con lanci di bottiglie. C’è una parte del lungomare e soprattutto mi riferisco alla corsia centrale del lungomare che va da Piazza della Concordia fino alla piazza prospiciente il palazzo delle Poste che è off limits per la normale popolazione. E’ tutto sotto gli occhi di tutti tranne che delle forze dell’ordine che intervengono solo quando si arriva a casi limiti come quello segnalato nell’articolo. La sicurezza si attua facendo prevenzione e non solo agendo quando oramai la situazione è già degenerata. Potrebbe essere troppo tardi.

  • Che bello mi raccomando dategli un pasto caldo e vitto appena sbarcano che comunque dannonun grande apporto alla nostra città, tipo denudarsi e far vedere il batacchio alle vostre mamme e sorelle. Spero che la prima coltellata la diano a quelli che gli hanno offerto il cibo appena sbarcati, quelli che si volevano fare mega pubblicità spacciandola per opera misericordiosa.

  • Poi dicono che noi siamo razzisti, molti di questi elementi vengono in Italia sapendo di essere protetti da tutti questi buonisti del caxxo. Stamattina mentre tutti diligentemente aspettavamo il semaforo verde per attraversare,quello vicino alla stazione, un delinquente di colore con fare strafottente ha attraversato e inveiva pure contro gli automobilisti che giustamente suonavano il clacson e dovevano evitarlo. Non sia mai qualcuno l’investiva sarebbe passato pure per razzista.

  • La realtà che ci sono molti parassiti stranieri e che purtroppo lo stato tutela anche, se lo faceva un italiano già buttavano la Chiave! Ormai la maggior parte di loro si dà a questo perché sa che non gli fanno niente, invece altri si danno alla delinquenza e allo spaccio sul lungomare e noi Salernitani ne paghiamo le conseguenze!

  • Inutile sentenziare, il problema non verrà mai risolto semplicemente perchè la sinistra è buonista e vive ai parioli e quindi se ne frega e la destra ottiene voti grazie alla presenza di masse di immigrati sul nostro territorio. Casi del genere sono una polizza assicurativa per Lega e FdI, quindi ben vengano.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.