Bonus 200 euro anche a chi era stato escluso: cosa cambia

Stampa
Tra gli interventi contenuti nel Decreto Aiuti Bis, approvato in Consiglio dei ministri lo scorso 4 agosto, ci sono anche alcune novità per quanto riguarda il bonus 200 euro. Nuovi beneficiari e date di erogazione: ecco cosa serve sapere

La squadra di governo di Mario Draghi ha deciso di non prorogare l’erogazione dell’indennità una tantum pensata per aiutare i cittadini a far fronte al caro prezzi. Nel testo si legge però che il bonus arriverà ai lavoratori che sono stati finora esclusi dalla sua applicazione

Riceveranno i 200 euro anche “i lavoratori con rapporto di lavoro in essere nel mese di luglio 2022” che fino alla data di entrata in vigore dello scorso Decreto Aiuti, approvato a maggio, non hanno beneficiato dell’esonero contributivo dello 0,8% per almeno una mensilità nel 2022 – condizione finora necessaria per beneficiare dell’indennità – “poiché interessati da eventi con copertura di contribuzione figurativa integrale dall’Inps

Tra questi, come spiega Il Sole 24 Ore, ci sono ad esempio i precari, le lavoratrici che erano in maternità e chi era in regime di Cassa Integrazione a zero ore

Ai lavoratori dipendenti verrà riconosciuto il bonus 200 euro in via automatica, “per il tramite dei datori di lavoro, nella retribuzione erogata nel mese di ottobre 2022

Per ricevere i 200 euro bisognerà dichiarare di non aver beneficiato del bonus già nei mesi passati e di essere stati destinatari “di eventi coperti figurativamente dall’Inps nel primo semestre dell’anno 2022

L’estensione della platea non riguarderà però soltanto i lavoratori dipendenti

Sarà l’Inps, a domanda, a erogare l’indennità “ai lavoratori aventi diritto alla predetta indennità, laddove non erogata dai datori di lavoro

Tra i beneficiari esclusi dal primo turno di pagamenti ci sono anche i collaboratori sportivi, come ha dichiarato la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali 

È invece ancora “in corso di verifica tecnica” la proposta avanzata dal ministro del Lavoro Andrea Orlando di estendere il bonus di 200 euro ai dottorandi e agli assegnisti di ricerca e ai lavoratori in pensione a decorrere dal 1° luglio di quest’anno. Lo si legge in una nota del ministero del Lavoro

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.