Sarno: scoperta centrale del riciclaggio di auto rubate, 49enne denunciato

Stampa
La polizia ha scoperto a Sarno una centrale di ricilaggio di auto rubate in tutto il territorio salernitano. L’operazione che ha portato alla denuncia di un 49enne del posto con precedenti specifici è scattata quando alle ore 21 del 9 agosto scorso la ditta “LoJack” Italia, azienda incaricata del monitoraggio satellitare di auto rubate, aveva segnalato al Commissariato di Sarno la localizzazione in Via Pioppazze, all’altezza del civico 79, di un veicolo oggetto di furto. L’indirizzo combaciava con il domicilio dell’uomo.

Gli Agenti hanno subito effettuato un controllo e sul lato posteriore della casa, occultata alla pubblica vista, vi era un’autovettura Alfa Romeo Stelvio, risultata rubata in quello stesso giorno in Caserta. A fianco si trovava l’autovettura Fiat 500 X, rubata anch’essa, sempre nel medesimo giorno, a Pomigliano D’Arco. Entrambe le vetture erano ancora targate con la loro targa originale.

All’interno del garage dell’abitazione vi era una Fiat 500, il cui telaio della carrozzeria risultava contraffatto e per la quale sono in corso ulteriori accertamenti. Vicino alla Stelvio vi erano alcune targhe, che il B.A., nel frattempo fatto intervenire, cercava di occultare. Esse venivano rinvenute dagli operanti e risultavano avere una targa anteriore appartenente ad un’auto Land Rover, rubata lo scorso 5 luglio in Salerno, e una targa posteriore appartenente ad un’autovettura Svizzera, anch’essa oggetto di ricerche.

Veniva inoltre rinvenuto e sequestrato un pass per accesso alla Caserma militare “Generale Gandin”, rilasciato ad una Lancia Y, compendio di furto perpetrato sempre il 5 luglio, nonché documentazione varia, compresi contratti assicurativi, relativi ad una Land Rover la cui era stato denunciato il furto il 12 marzo del 2022 a Torre del Greco.

Il 49enne è stato denunciato

All’interno del garage dell’abitazione veniva inoltre rinvenuto e sequestrato un apparecchio per la punzonatura metallica, composto da 16 punzoni per metalli, con lettere e numeri, 4 stencil in metallo per telai e 7 adesivi di telai contraffatti e due chiavi elettroniche decodificate, posizionate per rubare la Fiat 500X e la Stelvio, ancora assemblate su dette vetture. Il B.A. veniva quindi denunciato a piede libero e sono in corso accertamenti volti ad individuare eventuali complici. Le vetture, dopo i relativi accertamenti, verranno restituite ai legittimi proprietari.

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.