Maxi rissa di Ferragosto in un lido di Acciaroli, 5 giovani del napoletano denunciati

Stampa
I Carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, in collaborazione con il Reparto operativo-Nucleo investigativo del comando provinciale di Salerno e con la stazione di Sant’Anastasia, hanno individuato e denunciato i responsabili della rissa di Ferragosto ad Acciaroli di Pollica presso un noto stabilimento balneare. Si tratta di 5 giovani provenienti dal napoletano i quali, per futili motivi, hanno iniziato a spintonarsi sulla terrazza della struttura dove erano presenti tantissimi avventori che si stavano intrattenendo per festeggiare il Ferragosto.

Improvvisamente gli spintoni, poi il tutto è proseguito e degenerato in rissa sulla spiaggia mentre molti clienti, spaventati, si allontanavano dal locale nel parapiglia generale. Pochi minuti e tutti si sono dileguati. La notizia, compresi i video che ritraevano la vicenda, ha fatto il giro dei social e diventata virale mentre i militari, subito intervenuti con numerose pattuglie sul posto, hanno lavorato incessantemente fino a giungere all’individuazione dei 5 giovani per i quali è scattata la denuncia alla procura della Repubblica di Vallo della Lucania.

Fonte: ANSA

11 Commenti

Clicca qui per commentare

  • ma la cosa più triste è che tutto l’accaduto si riduce a rivalità calcistiche, a campanilismo, ai soliti commenti sui napoli che sono bestie …….. la verità è che siete tutti bestie, che salerno, che rivedo dopo 30 anni, era una città incivile e orribile 30 aa fa e ora, in più, c’ha solo un paio di fontane e una falsa reputazione da città turistica …… violenza, prepotenza e sopruso sono all’ordine del giorno per strada, negli uffici, negli ospedali (che funzionano di merda e che sono nelle mani di inetti e imbecilli) e sin’anche nelle scuole che dovrebbero essere l’unica speranza per il futuro e invece sono scuole di camorra nelle quali gli studenti apprendono che l’unico valore è imporsi e l’unica via per farlo è il sistematico esercizio della violenza . I salernitani non hanno la più pallida idea di cosa sia il vivere civile e l’investire nel futuro cominciando a rispettare leggi, norme e regole … niente, sono una tribù di zulù che stanno distruggendo quel poco che restava di appena accettabile

  • …mo dico io…è sempre una coincidenza?
    non sarebbe il caso di valutare un ingresso controllato?
    Ogni 100 salernitani facciamo 10 napoletani, così sono obbligati a civilizzarsi!
    …scherzo…ma neanche troppo…

  • …mo dico io…è sempre una coincidenza?
    non sarebbe il caso di valutare un ingresso controllato?
    Ogni 100 salernitani facciamo 10 napoletani, così sono obbligati a civilizzarsi!
    …scherzo…ovviamente… anche perché i veri napoletani sono veramente persone perbene…i veri napoletani

  • Onestamente, credevo di essere stata censurata, ma dopo che ho letto il commento delle 18:48 ho pensato solo che ve lo siete persi.

  • Non ne farei un fatto culturale generalizzato
    Tante città, anche del nord (dove abiterà il titolare di un commento precedente) ritenute culle della civiltà per antonomasia, hanno comunque altri risvolti poco civili.
    Un esempio può essere Milano, dove sicuramente gli autobus arrivano spaccando il secondo, ma dove ci può essere una molestia a una ragazzina con decine di passanti che se ne fottono (fatto vero). È intervenuta un’unica persona, tra l’altro terrone in trasferta, il sottoscritto.
    Passerei a Roma con dozzine di esempi simili, ma non mi sembra il caso.
    Concludo usando una massima di un mio amico che ha frequentato l’università “della strada”: oggi posso avere bisogno di te e domani tu di me.
    Ecco dalle nostre parti ancora funziona così ed è una fortuna!
    Ah…sempre dalle nostre parti quei molestatori menzionati all’inizio sarebbero finiti di sicuro almeno in un cassonetto della spazzatura!

  • Non ne farei un fatto culturale generalizzato
    Tante città, anche del nord (dove abiterà il titolare di un commento precedente) ritenute culle della civiltà per antonomasia, hanno comunque altri risvolti poco civili.
    Un esempio può essere Milano, dove sicuramente gli autobus arrivano spaccando il secondo, ma dove ci può essere una molestia a una ragazzina con decine di passanti che se ne fottono (fatto vero). È intervenuta un’unica persona, tra l’altro terrone in trasferta, il sottoscritto.
    Passerei a Roma con dozzine di esempi simili, ma non mi sembra il caso.
    Concludo usando una massima di un mio amico che ha frequentato l’università “della strada”: oggi posso avere bisogno di te e domani tu di me.
    Ecco dalle nostre parti ancora funziona così ed è una fortuna!
    Ah…sempre dalle nostre parti quei molestatori menzionati all’inizio sarebbero finiti di sicuro almeno in un cassonetto della spazzatura!

  • Grazie sempre al buonismo della legge italiana… Altro che denunciati, napoletani o giapponesi che siano, andrebbero annegati nelle vasche biologiche…

  • del napoletano? tipico dei “giornalai” che non sanno piú cosa scrivere, sarrano di dove saranno…ma e ti ti sempbra..nel 2022??? trogloditi è nu compliment, vivere del degrado ed ignoranza nuoce al cervello.

  • mo dico io…è sempre una coincidenza?
    non sarebbe il caso di valutare un ingresso controllato?
    Ogni 100 salernitani facciamo 10 napoletani, così sono obbligati a civilizzarsi!
    …scherzo…ma neanche troppo…

  • Ci vuole un muro. A Vietri perché questa è gente di una inciviltà insita nel loro essere.

  • Ciao a tutti,
    Sono un prestatore privato, offro un prestito al 2% questa è una società legittima con onore e differenza siamo pronti ad aiutarti in qualsiasi problema finanziario che sei offriamo tutti i tipi di prestito quindi se sei interessato a questa offerta di prestito gentilmente contattaci alla nostra email: ([email protected]) Fornisci anche i seguenti dettagli in modo che possiamo procedere immediatamente con il prestito.

    Nome:
    Importo necessario:
    Durata:
    nazione:
    Scopo del prestito:
    Reddito mensile:
    Numero di telefono:
    Contattaci con i dettagli di cui sopra sulla nostra e-mail: [email protected]
    Saluti a tutti voi.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.