Salerno, fotografa la scheda elettorale: nei guai elettore

Stampa
Scatta una foto alla scheda elettorale e viene identificato dalle forze dell’ordine. E’ accaduto a Salerno. Il fatto, come scrive La Città,  si è verificato nella sezione 116 ubicata presso l’Istituto “Galilei-Di Palo” in via Smaldone.

La legge infatti vieta espressamente di fotografare scheda elettorale così come di introdurre nella cabina uno smartphone o qualsiasi altro dispositivo in grado di scattare foto e video. Questo vale per le elezioni amministrative, politiche, regionali o referendum.

Non è permesso fare una foto alla scheda elettorale in quanto la Costituzione italiana all’articolo 48 che sancisce il diritto al voto afferma che quest’ultimo è segreto e non può essere divulgato. Ciò nasce dall’esigenza di proteggere i cittadini, che possono esprimere la preferenza senza pressioni, e di evitare il voto di scambio o brogli elettorali di qualsiasi sorta. Costituisce un illecito anche il fatto di conservare la foto sul telefono senza divulgarla.

Fotografare scheda elettorale: cosa prevede la legge
L’illecito nello scattare una foto alla scheda elettorale e l’impossibilità di portare in cabina un dispositivo in grado di registrare video è chiarito dalla legge 96/2008 che recita:

1. Nelle consultazioni elettorali o referendarie è vietato introdurre all’interno delle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini.

2. Il presidente dell’ufficio elettorale di sezione, all’atto della presentazione del documento di identificazione e della tessera elettorale da parte dell’elettore, invita l’elettore stesso a depositare le apparecchiature indicate al comma 1 di cui è al momento in possesso.

3. Le apparecchiature depositate dall’elettore, prese in consegna dal presidente dell’ufficio elettorale di sezione unitamente al documento di identificazione e alla tessera elettorale, sono restituite all’elettore dopo l’espressione del voto. Della presa in consegna e della restituzione viene fatta annotazione in apposito registro.

Fotografare scheda elettorale: cosa si rischia
Chi effettua una foto o video della scheda elettorale secondo quanto prevede la legge rischia l’arresto da 3 a 6 mesi e una multa da 300 a 1.000 euro. Se si procede con decreto penale, il giudice può determinare una sanzione amministrativa differente sulla base delle condizioni economiche dell’imputato o della sua famiglia che parte da 75 euro e può arrivare fino al triplo.

2 Commenti

Clicca qui per commentare

  • E se l elettore dice di non avere il cellulare con se,viene perquisito? E poi siete anche imbecilli ,se proprio decidete di fare la foto ricordo alla scheda,togliete i suoni dal cellulare,ma siete proprio deficienti…!

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.